Storia delle Brigate Rosse PDF

Italia valendosi della memoria e della conoscenza del passato onde evitare le tragedie causate dal fascismo, dalla guerra e dal terrorismo. La memoria storica può costituire un patrimonio di sapienza e di forza per i giovani che intendono operare e lottare per un futuro in cui sia possibile conquistare pace e lavoro nello storia delle Brigate Rosse PDF della democrazia. La Bibliografia Aldo Moro, a cura di Francesco M.


Författare: Marco Clementi.

Fonti e documenti. Il lavoro dello storico ha uno statuto consolidato, di rado applicato al più dirompente fenomeno politico che abbia attraversato l’Italia della seconda metà del Novecento. È quel che accade quando le ragioni del conflitto sociale e ideale sono così forti da ostacolare l’indagine scientifica. Con la storia delle Brigate Rosse questa difficoltà si è manifestata per almeno trent’anni, lasciando spazio, accanto a ricostruzioni scientificamente solide, a una letteratura per lo più di stampo giornalistico. Clementi si misura col fenomeno nel suo insieme e per tutta la sua durata effettiva, mettendone in risalto la coincidenza temporale pressoché perfetta con la parabola del movimento operaio italiano negli anni ’70. E restituisce tutta la complessità di un’esperienza «nata all’interno delle grandi fabbriche del Nord», e giunta, all’apice della sua esistenza, a toccare «il cuore dello stato».

3, 2018Abbiamo aggiornato la seconda versione della bibliografia su Aldo Moro, a cura dello storico Francesco Biscione, disponibile nella sezione pubblicazioni del nostro sito. Come è noto, non esistono bibliografie esaustive, tanto più di argomenti così complessi, discussi e attuali. Il perfezionamento e l’aggiornamento avverranno anche in dialogo con gli studiosi, che possono scrivere a fm. Archivio Flamigni presenta il progetto di mostra virtuale Immagini di una vita. 2, 2017Abbiamo aggiornato la prima versione della bibliografia su Aldo Moro, a cura dello storico Francesco Biscione, disponibile nella sezione pubblicazioni del nostro sito. Presentazione del libro di Sergio Flamigni “Il covo di Stato e la prigione fantasma. La Bibliografia Aldo Moro A cura di Francesco M.

Settant’anni del diritto di voto alle donne. Archivio di Stato di Viterbo 13 dicembre 2016, ore 10. La digitalizzazione della documentazione giudiziaria su stragi Su Youtube gli interventi del convegno. La digitalizzazione della documentazione giudiziaria su stragi, terrorismo e criminalità organizzata: lo stato dei lavori e le proposte metodologiche.

Chiusura estiva 2016 L’Istituto resterà chiuso da lunedì 8 agosto a venerdì 22 agosto. Il covo di Stato e la prigione fantasma. Moro: la base romana delle Br collocata in via Gradoli, e le menzogne degli ex terroristi sulla detenzione e l’uccisione del prigioniero in via Montalcini. Il tuo 5×1000 non ci basta, abbiamo bisogno anche di te Resistiamo al silenzio, conserviamo la memoria, diamo voce alle carte, insieme. Sergio Flamigni, la passione di una vita regia di Fabrizio Marini Il film documentario sulla vita e l’attività politica di Sergio Flamigni, prodotto nel 2015 dal Centro documentazione Archivio Flamigni, è disponibile su youtube.

Contiene le interviste a Sergio Flamigni, Emilia Lotti, Piera Amendola, Giuseppe Zupo e Ilaria Moroni. Tutti gli atti della “Commissione Moro” sono ora disponibili on line Gli atti pubblicati dalla Commissione documentano l’attività della stessa e costituiscono un’imponente raccolta di documenti giudiziari, fondamentale per la comprensione del sequestro Moro e del terrorismo in Italia. Flamigni denuncia l’inattendibilità del cosiddetto “memoriale Morucci”, su cui si basa la vulgata ufficiale sulla strage di via Fani e sul sequestro e l’uccisione di Aldo Moro, ricostruendone genesi, ispiratori, beneficiari e finalità. Documenti declassificati su terrorismo e stragi Venerdì 8 maggio 2015 si tiene l’incontro Pubblici segreti. Documenti declassificati su terrorismo e stragi, coordinato da Benedetta Tobagi e dal Sovrintendente dell’Archivio centrale dello Stato, Eugenio Lo Sardo.