Spazi politici, società e individuo: le tensioni del moderno PDF

Chiesa e le diverse forme di aggregazione e di partecipazione del laicato alla vita interna della Chiesa stessa. Il passaggio da una visione organicista e territorialmente uniforme della rete associativa cattolica alla coesistenza di modelli organizzativi, a volte molto differenti fra loro, costituisce il punto di partenza per analizzare in generale il fenomeno dei nuovi movimenti di risveglio e in particolare per comprendere uno dei tratti che più interessa mettere in luce, cioè il loro rapporto ineguale con il territorio e con le diverse realtà regionali. Tutto ciò entrò in crisi nella seconda metà degli anni Sessanta, per ragioni culturali e sociali, nonché politiche più ampie dell’evento conciliare. Così facendo, l’istituzione-Spazi politici, società e individuo: le tensioni del moderno PDF poteva strutturare la società stessa, sforzandosi di rifletterne tutte le sue caratteristiche e le sue pieghe interne.


Författare: .

Individuo e società, ma anche individuo e sfera pubblica – o sfera politica, se si preferisce -: un tema classico della riflessione storiografica su ogni epoca, che nella modernità ha assunto forme di tensione che hanno generato grandi sviluppi nella stessa antropologia dell’Occidente. La modernità può essere fatta partire dalla riscoperta della centralità e autonomia dell’individuo proposta dall’Umanesimo e poi sviluppata nel periodo della Riforma, ma ha visto convivere questa dimensione con la necessità di ribadire la rete dei legami comunitari e istituzionali che uniscono e correlano gli individui nell’ambito della sfera pubblica. Si è così sviluppata una complessa dinamica che si snoda lungo cinque secoli, dal XVI al XX, con un approfondimento delle tensioni fra le due dimensioni e con tentativi di costruire sintesi ed equilibri fra di esse. È quanto viene indagato in questo libro, che raccoglie gli studi dell’équipe di ricercatori dell’Istituto Storico Italo-Germanico di Trento e i contributi di alcuni importanti studiosi di area tedesca e italiana. Un coraggioso tentativo di costruire un affresco di lungo periodo, che senza avere la presunzione di fornire un quadro definitivo su una questione così complessa, mette sotto la lente passaggi fondamentali nella dialettica fra sfera dell’individuo e sfera dello spazio pubblico.

Tutto ciò entrò gradualmente in crisi fino a non esistere più. Non solo perché la teologia stessa del Vaticano II criticava alla radice la concezione organicista del rapporto Chiesa-mondo, ma anche e soprattutto perché il modello non reggeva il confronto con un ambiente sociale che andava trasformandosi profondamente, differenziandosi e sottraendo sfere dell’agire sociale all’influenza della religione. Comunità di ascolto della Bibbia, i Focolarini e così via? Coloro che aderiscono sono dei credenti che vivono in modo differente l’appartenenza alla Chiesa cattolica. Militare in un gruppo o in un altro non è la stessa cosa.