Sessualità, erotismo, amore PDF

Il termine “sessualità” quindi è riferito più specificatamente agli aspetti psicologici, sociali e culturali del comportamento sessuale umano, mentre col termine “attività sessuale” ci si riferisce più specificatamente alle pratiche sessuali vere sessualità, erotismo, amore PDF proprie. Lo stesso argomento in dettaglio: Storia della sessualità umana.


Författare: .

Qual’è il ruolo della sessualità nell’assieme delle qualità che ci contraddistinguono come esseri umani? Possiamo pensarla come espressione e veicolo delle tensioni affermative che ci caratterizzano, della nostra moralità e sentimentalità, della nostra capacità di scelta? È possibile intenderla come una grande potenzialità etica? E se questo è vero, si esprime allo stesso modo per entrambi i generi oppure rintracciamo nelle donne degli elementi di una potenziale superiorità? E ancora: si può imparare l’amore? Si può pensare l’erotismo come un ponte, un anello di congiunzione tra la sessualità e l’amore? Rispondendo a questi interrogativi e proponendo ipotesi da sperimentare gli autori dialogano tra loro e con altre decine di persone in occasione di due incontri organizzati dalla corrente di pensiero Utopia socialista. Affrontando i silenzi assordanti e le brutali volgarizzazioni che gravano su questi temi, emerge una visione secondo cui la ricerca attorno alla sessualità, all’erotismo e all’amore è un aspetto coessenziale ad una ricerca di bene comune e universale, di liberazione umana complessiva.

La storia della sessualità è essenzialmente la storia della presa di coscienza da parte dell’uomo di questo aspetto della sua vita. La funzione riproduttiva, per noi imprescindibile, non esaurisce il tema della sessualità. Anche l’aspetto biologico tuttavia, il più evidente, solo oggi è stato analizzato con maggior precisione e approfondimento. La sessualità umana fu inizialmente presa in considerazione, dalla comunità scientifica-accademica, solo in relazione alle malattie a essa associate. A partire dal 1905 Freud pubblicò varie opere in cui la sessualità viene posta al centro dell’attenzione relativamente all’influenza che essa può avere sull’insorgenza di alcuni disturbi mentali e le loro manifestazioni polimorfe.

Nel 1948 e nel 1953 fu pubblicato in America il Rapporto Kinsey, rispettivamente sul comportamento sessuale dell’uomo e della donna. La sessualità umana non è solo dettata dall’istinto o da una stereotipia di condotte, come accade nell’animale, ma è influenzata da un lato dall’attività mentale superiore e dall’altro dalle caratteristiche sociali, culturali, educative e normative dei luoghi in cui i soggetti sviluppano e realizzano la loro personalità. Aspetti ancora irrisolti della ricerca scientifica riguardano la spiegazione del perché i comportamenti sessuali siano così vari, perché si passi in un continuum da quelli che possono essere denominati “gusti sessuali” considerati normali, ad altre modalità di comportamento sessuale meno comuni, fino a estremi che vengono considerati aberrazioni, e fino a quanto ciò che è denominato “perversione” è considerato patologia. Gli interrogativi riguardano soprattutto il perché il piacere sessuale sia legato a un comportamento variegato e specifico di ogni singolo individuo. La sessualità umana appare così legata a una dimensione personale, individuale. Gli studi neurofisiologici, dimostrando il massiccio coinvolgimento delle zone neurali che elaborano le emozioni, sembrerebbero contraddire questa interpretazione.

La sessualità umana sarebbe allora definibile come una emozione, e come tutte le emozioni essa si manifesta anche somaticamente. Tutte le sue relazioni con gli altri si impostano in base al sesso, anche prima di raggiungere la maturità sessuale. Una divisione basata sull’identità di genere è più complessa di una basata semplicemente sui comportamenti sessuali in quanto l’identità dell’individuo è più difficile da definire e ogni essere umano ha una concezione diversa della propria identità sessuale e del ruolo di genere che può derivarne. La sessualità umana può essere inoltre concepita come una parte della vita sociale degli uomini, governata da regole di comportamento e dallo status quo.

Così, si dice, la sessualità influenza le norme sociali e la società per converso influenza i modi in cui la sessualità può essere espressa. Tali differenze riguardano il modello stesso di famiglia. Il comportamento sessuale umano è in molti individui influenzato, o pesantemente compromesso, dalle regole della cultura in cui l’individuo vive. Gli impulsi sessuali, negli umani, sono generalmente dovuti a fattori genetici, chimici, comportamentali che producono un desiderio erotico che è spesso frutto di un particolare orientamento sessuale. Questa accezione popolare del termine è in realtà impropria: “casto” si contrappone etimologicamente a “in-castus” da cui deriva il nostro “incesto”.

Oltre al sesso del partner, molti altri aspetti possono caratterizzare la vita sessuale degli esseri umani. Il costume e la cultura definiscono volta volta ciò che viene vietato o permesso, ciò che viene approvato o stigmatizzato come anormale. Classificazione, Posizioni sessuali e Rapporto sessuale. Le caratteristiche dei rapporti sessuali variano in società e periodi storici diversi. Tra i fattori da considerare l’età del primo rapporto sessuale, la prosecuzione dell’attività sessuale in età avanzata, la frequenza dei rapporti sessuali, ecc.

Lo stesso argomento in dettaglio: Educazione sessuale. Lo stesso argomento in dettaglio: Etologia. Sexual Behavior in the Human Male. Sexual Behavior in the Human Female. The Evaluation of Sexual Disorders: Psychological and Medical Aspects, Routledge Mental Health, New York.