[email protected] PDF

10 Consigli Utili Se Stai Pensando di [email protected] PDF Un Blog In questo post vorrei condividere con te alcuni spunti, informazioni e consigli pratici su come aprire un blog, partendo dalla mia esperienza personale. Giada Martini Riccardi: Vivo in una valigia, faccio ciò che amo e surfo le mie onde. Scrivo cercando di aiutare chi vuole lanciarsi in un’avventura oltre Manica. STARTUP STOCK PHOTOS by sculpt- CC BY 4.


Författare: Cecilia Sardeo.

Non prendere tutto per oro colato, ovvio, però sono sicura che, se sei all’inizio della tua carriera, potresti trarre qualche beneficio e spunto dal quella che è stata la mia esperienza personale. Ho deciso di aprire il mio blog Sir Koala Londinese perché mi sentivo sola. Non metterti a ridere, ma era il 2010 e mi ero da pochi mesi trasferita a vivere a Londra. British non sono proprio tutta questa scioltezza nelle relazioni sociali!

Avevo bisogno di parlare, di raccontare, di lanciare i miei messaggi nel mare magnum che è la Rete, sperando in una risposta. Ma questo invece è l’errore più frequente che un blogger alle prime armi possa fare: quello di non scegliersi una nicchia precisa a cui rivolgersi, ovvero un gruppo specifico di persone che condividono interessi e bisogni simili. Io quando ho aperto il mio blog raccontavo di tutto e di più. A mio modo di vedere, il blog parlava di Londra era dedicato a questa città, ma secondo quei pochi che lo leggevano, parlava sì di Londra, ma anche di tante, tantissime altre cose non propriamente londinesi. Avrai capito che presa dalla frenesia di scrivere, finii con lo straparlare e mandare fuori tema il blog stesso, che non trattando un argomento specifico, faticò nel farsi una posizione perché, anche se ben scritto, parlava a tutti, senza raggiungere efficacemente nessuno in particolare.

Se ti interessa approfondire questo argomento, ecco un articolo interessante che spiega tutti i passi per intercettare la tua nicchia di mercato. Sai come dicono a scuola durante gli esami o i famigerati compiti scritti in classe? Quando si apre un blog alcune volte può accadere che lo si faccia perché oltre all’avere voglia di scrivere, siamo affascinati dai blogger di successo. La cosa bella di un blogger è che può ispirare qualcun’altro ad iniziare, intraprendere qualcosa di nuovo.

Ma questo non significa che tu debba copiarlo in tutto e per tutto. Ad esempio, sulla scia di una famosa blogger di Make-Up che da un semplice blog e canale Youtube è finita in TV, sono nati tantissimi siti e blog, molti dei quali provano a scopiazzarla cercando di proporre articoli simili, tutorials somiglianti e, in alcuni casi, cercando di mimare anche come Clio interagisce e si propone ai suoi followers. Nulla di più sbagliato, perché se è vero che un blogger può tracciare ed indicare la via, noi non possiamo percorrerla allo stesso modo. Va bene quindi prendere spunti, io stessa lo faccio, però poi devi sviluppare la tua creatività e trovare il tuo stile. Agli inizi scrivevo i miei pezzi usando spesso il dialetto romanesco. Questo li rendeva spiritosi, leggeri e anche unici.

Sì, ma unici erano pure i miei lettori, perché in pochi riuscivano a coglierne il senso. Questo è solo per farti un piccolo esempio, ma lo stesso principio vale se utilizzi un linguaggio troppo tecnico per addetti ai lavori, questo in qualsiasi settore tu andrai ad operare. I tuoi potenziali lettori potrebbero essere persone interessate all’argomento che tu affronti, ma non tutti sono necessariamente degli esperti del settore. Quindi quando scrivi, pensa a loro, pensa al lettore che arriva per la prima volta sul tuo blog: Chiediti, ad esempio, gli articoli sono di facile lettura? Ovviamente devi anche prendere in considerazione la struttura stessa del blog. Scegli un template di facile consultazione.

Caratteri chiari e abbastanza grandi, perché non tutti hanno la vista da falco. Fai attenzione alla scelta cromatica, alcuni colori e i loro accostamenti possono rendere difficile la consultazione dei tuoi articoli. La scelta migliore a mio modo di vedere è sempre quella di scrivere il testo in nero su uno sfondo bianco. Parti con le Piattaforme Gratuite poi Salutale! Blogger è di proprietà di Google ed è una una piattaforma di blogging gratuita. Questa soluzione è quindi particolarmente adatta per chi è alle primissime armi con il blogging. Devi sapere però che è una piattaforma limitata perché non ti offre la possibile di inserire dei plugin specifici e delle funzionalità aggiuntive, particolarmente utili quando avrai delle esigenze più specifiche.