Razionalità pratica e attenzione alla realtà. Prospettive contemporanee PDF

Prima ancora razionalità pratica e attenzione alla realtà. Prospettive contemporanee PDF indagine speculativa, la filosofia fu una disciplina che assunse anche i caratteri della conduzione del “modo di vita”, ad esempio nell’applicazione concreta dei principi desunti attraverso la riflessione o pensiero. In questa forma, essa sorse nell’antica Grecia.


Författare: Maria Silvia Vaccarezza.

Il volume intende offrire un’esposizione sintetica di alcune delle trattazioni più significative della tematica delle virtù e della saggezza pratica di matrice aristotelica nel pensiero contemporaneo anglosassone, concentrandosi, in particolare, sul tema dell’attenzione nel pensiero di Iris Murdoch e nella sua ripresa da parte di Cora Diamond e, indirettamente, di Simone Weil. Grazie a quest’indagine, si cerca di evidenziare le ragioni per le quali la ripresa della saggezza pratica, delle sue valenze anche epistemologiche, e con essa del tema dell’attenzione assuma oggi un ruolo determinante nell’esperienza morale e nella riflessione su di essa. In generale, si intende suggerire che l’attenzione all’esperienza morale in atto permette di arricchire il discorso filosofico in etica, consentendo di passare da un discorso “breve”, essenzializzato e quasi scarnificato al fine di trovare un punto minimale di contatto fra gli uomini in una società pluralistica, ad un discorso “lungo” di carattere narrativo che permetta un confronto certo rischioso, ma motivato e arricchente fra uomini che aderiscono anche a prospettive valoriali diverse.

La maggioranza degli studiosi ritiene che tali termini non possano essere fatti risalire in alcun modo ai presocratici del VII e VI secolo a. Per gli autori la Grecia classica ha superato la figura del Saggio per confrontarsi con quella dell’Amico: cioè qualcuno che non possiede il vero, ma lo ricerca pur essendo convinto della sua irraggiungibilità. Gilles Deleuze – Félix Guattari, Che cos’è la filosofia? Defining philosophy is itself a philosophical problem. La riflessione filosofica, cioè, è un contenitore che permane uguale a sé stesso nella forma, ma il cui senso complessivo muta per il contenuto sempre diverso della speculazione stessa. La prima prospettiva è stata seguita per lo più dalla filosofia continentale nel suo sviluppo successivo alla diffusione del Cristianesimo, laddove si è posta la necessità di individuare, nella storia del pensiero, il dipanarsi di un filo conduttore univoco. Un recente esempio di questo modo d’intendere la filosofia può rintracciarsi nel pensiero di Gilles Deleuze, che nell’opera dedicata al senso della filosofia sostiene che la domanda su cosa sia la filosofia tende a porsela l’uomo maturo – non a caso -, proprio nell’età in cui non ha più nulla da chiedere, quando è in quell’intervallo tra la vita e la morte in cui gode di libertà assoluta.