Quell’appuntamento segreto a Parigi PDF

In uno dei suoi raggi quell’appuntamento segreto a Parigi PDF’è il destino delle nazioni, ogninazione ha il proprio raggio in quella grande fonte di luce che vediamo come il sole. E ricordate che non c’è uomo che sia esistito e chenon sia morto! Tesla, lei si è guadagnato la fama dell’uomo che si è addentrato nei processi cosmici. TESLA: È una domanda interessante, Sig.


Författare: Caroline Bernard.

Parigi, 1928: Vianne sogna di diventare una botanica e di lavorare nel prestigioso Jardin des plantes di Parigi. Quando a un certo punto s’innamora di un noto pittore, David Marlowe Scott, e si immerge con lui nell’abbagliante atmosfera bohémien frequentata dall’avanguardia francese, la fortuna sembra sorriderle. Non solo diventa la musa di David, ma conosce anche il direttore dell’istituto botanico, in cerca di un’assistente. Vianne viene assunta, realizzando il suo sogno. Ma l’arrivo della guerra porterà distruzione non solo nella vita di una nazione, ma anche in quella privata di Vianne e David… Molti decenni dopo, Marlène è a Parigi, per festeggiare con Jean-Louis l’anniversario di matrimonio. Si trova al Museo d’Orsay quando s’imbatte in un dipinto, dopo il ballo, di David Marlowe, in cui è ritratta una donna che le assomiglia come una goccia d’acqua. Chi è quella donna? Marlène cerca di far luce sulla sua identità, fino a scoprire la storia di Vianne, il suo legame con lei e un passato che nessuno le ha mai raccontato. Ma il viaggio a Parigi la metterà anche di fronte a verità scomode: il suo matrimonio vacilla. E qualcuno, proprio nella Ville Lumière, proprio come un tempo accadde a Vianne, sta bussando alla sua porta…

Smith, e tento di darle una risposta adeguata. GIORNALISTA: Dicono che lei provenga dalla Croazia, dalla zona denominata Lika, dove la gente cresce assieme agli alberi, alle rocce e al cielo stellato. Dicono che il suo paese natale porta il nome dei firi della montagna, e che la casa dove nacque si trova vicino al bosco e alla chiesa. TESLA: Davvero tutto ciò che ha detto è la verità.

Sono orgoglioso della mia origine serba e della mia patria croata. GIORNALISTA:I futuristi dicono che il secolo XX ed il secolo XXI sono nati nella testa di Nikola Tesla. Celebrano il campo magnetico all’inverso e cantano inni al motore a induzione. Si dice che sia il padre della corrente alternata, colui che farà sì che la Fisica e la Chimica dominino la metà del mondo.

TESLA: Sì, queste sono alcune delle mie scoperte più importanti. Anche così sono un uomo sconfito. Non sono riuscito a ottenere il maggiore dei miei obiettivi. GIORNALISTA: Quale sarebbe questo desiderio, signor Tesla? TESLA: Vorrei illuminare tutta la terra. C’è elettricità suffiente per creare un secondo sole. La luce apparirebbe attorno all’equatore, come l’anello attorno a Saturno.