Psicologia sociale PDF

Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non psicologia sociale PDF il parere medico: leggi le avvertenze.


Författare: .

Questa sintesi è dedicata agli studenti dei corsi di Laurea in Psicologia e di quelli affini (Scienze dell’Educazione, Scienze della Formazione, Sociologia). Vengono esaminate tutte le principali tematiche della psicologia sociale, articolate attorno agli autori e alle correnti che ne hanno determinato lo sviluppo e la collocazione istituzionale. Si è mirato pertanto a precisare i fondamenti che stanno alla base dei più incisivi modelli interpretativi di cui si è servita tale disciplina nel suo percorso teorico. Pertanto, dopo una breve sintesi storica e una panoramica sulla metodologia più utilizzata, ne vengono chiariti i concetti-chiave: la cognizione, le tecniche euristiche, la distinzione tra atteggiamento e comportamento, la nozione di rappresentazione sociale, il concetto di identità personale, lo sviluppo del sé, le relazioni sociali, i fenomeni comunicativi, le teorie dell’aggressività, le nozioni classiche di stereotipo e pregiudizio, le forme dell’influenza sociale e il concetto di gruppo. Chiude il volume un glossario, utile alla decifrazione di un lessico assai articolato come quello sociologico.

Sin dagli Cinquanta e Sessanta del XX secolo si cominciò a considerare, nell’ambito degli studi di salute pubblica, l’incidenza degli stili di vita e della psiche sulla salute fisica. In Europa il primo Congresso di psicologia della salute fu tenuto a Tilburg nel 1986. In Italia, a partire dal 1996, la disciplina è entrata a far parte dei curricula delle università. Nelle varie facoltà di Psicologia è infatti presente un modulo apposito di Psicologia della salute. L’analisi delle principali cause di mortalità ha messo in risalto che sono in aumento i fattori scatenanti studiati dalla disciplina, riguardanti le malattie croniche e cardiovascolari, e in generale legati al mantenimento di uno stile di vita poco sano e stressante.

Rispetto alla medicina la psicologia della salute ha un’impostazione differente. Si passa infatti da un modello biomedico, basato sulla visione della malattia come una deviazione rispetto alla norma biologica, al modello biopsicosociale, che tiene conto di fattori biologici, psicologici e sociali nel valutare lo stato di salute. Per il modello biomedico la malattia deve essere trattata come entità indipendente dal comportamento sociale, tenendo conto delle deviazioni comportamentali attraverso processi somatici, enfatizzando così la funzione del medico e una visione passiva del paziente. Per il modello biopsicosociale la valutazione dello stato di salute di un individuo viene contestualizzata all’interno dell’ambiente psicosociale, attraverso un approccio sistemico. Tale approccio sottolinea la complessità della salute, valorizzando l’importanza dell’interdisciplinarità.