Peter Rabbit. La storia PDF

Il film è ispirato da un romanzo di Gary K. Dopo il successo del film, Gary Wolf ha scritto un secondo romanzo, dove i protagonisti sono più simili alle loro controparti cinematografiche che non al primo libro. Nel 2012 il New York Times ha inserito Chi ha incastrato Roger Rabbit nella peter Rabbit. La storia PDF lista dei 1.


Författare: .

Età di lettura: da 6 anni.

Nel 2016 venne scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso negli Stati Uniti. A laugh can be a very powerful thing. Why, sometimes in life, it’s the only weapon we have. Una risata può essere una cosa molto potente. A volte nella vita è l’unica arma che ci rimane.

In questo mondo i cartoni animati sono esseri che vivono a fianco degli esseri umani e la maggior parte di loro lavora negli studios come fossero veri e propri attori per dei film. L’investigatore privato Eddie Valiant viene assunto da R. Eddie, seppur controvoglia, accetta il caso in quanto si trova in ristrettezze economiche. Eddie, una volta noto come l’investigatore privato dei cartoni animati, si rifiuta di lavorare per questi da quando un misterioso cartone uccise suo fratello e collega Teddy, finendo in un tunnel di depressione e alcolismo.

Il detective si reca nel locale dove Jessica lavora, e li fa conoscenza di Marvin Acme delle omonime industrie che vendono prodotti a uso dei cartoni animati, e titolare della società che possiede i terreni sui quali sorgono gli studi dei cartoni. Poco dopo Eddie scopre Jessica a Acme mentre, appartati nei camerini, giocano alla “farfallina” un gioco da bambini che, nell’ingenuo mondo dei cartoni animati, equivale a tradimento verso il proprio partner. La mattina seguente Eddie scopre che la notte stessa Acme è stato assassinato da Roger. Va sulla scena del delitto, dove vengono scoperte le impronte dei guanti di Roger. Fa anche conoscenza con lo spietato Giudice Morton, un sinistro individuo che si è comprato le elezioni per diventare giudice riempiendo di soldi Cartoonia e dintorni.

Di ritorno al suo ufficio Eddie incontra Baby Herman, un collega di Roger, il quale vuole assumerlo perché convinto dell’innocenza dell’amico e che ci sia qualcosa di losco sotto la vicenda: egli asserisce che Acme, contrariamente a quanto sostiene la stampa, aveva fatto testamento, lasciando in eredità Cartoonia ai propri cittadini animati. Ora quel testamento è smarrito, e se non verrà trovato entro la mezzanotte Cartoonia verrà venduta. Eddie torna quindi nel suo appartamento e trova Jessica, che lo informa che era stata costretta a comportarsi così altrimenti Maroon avrebbe licenziato Roger. Rifugiatisi in un cinema, Roger cerca di capire perché Eddie sia così triste e cupo, così l’investigatore gli racconta della morte del fratello per mano di un cartone dagli occhi rossi e dalla voce stridula, ma durante il cinegiornale viene a sapere che Maroon ha venduto i suoi studi alla Cloverleaf, e capisce così il ruolo di Maroon nella vicenda. La sera stessa si reca nel suo ufficio, attirandolo fingendo di aver trovato il testamento di Acme. Eddie si avventura nella caotica quanto assurda città dei cartoni, trovando Jessica che gli punta una pistola: il colpo però non era per lui ma per una figura nell’ombra, che fugge via. Roger cerca eroicamente di liberare Jessica ed Eddie, ma viene catturato.