Ossa. The collection PDF

Tra le sue prede abituali dovevano esserci gli ornitopodi, gli stegosauridi e i grandi sauropodi. L’aspetto dell’Allosaurus era quello di un tipico dinosauro teropode: il cranio era grosso e robusto, sorretto da un collo corto ma molto muscoloso, mentre tutto il corpo era bilanciato dalla lunga e muscolosa coda. Durante gli ultimi anni, molti esemplari di teropodi giganti risalenti al Giurassico americano, sono stati, erroneamente, assegnati al genere Allosaurus, per poi scoprire che si trattava di animali affini o molto ossa. The collection PDF, ma appartenenti ad un genere a sé stante.


Författare: Kathy Reichs.

Dalle acque gelate del North Carolina al sole battente della Florida, fino ai ghiacciai dell’Himalaya, sembra non esserci pausa per Temperance Brennan, la più celebre antropologa forense del thriller internazionale, impegnata, insieme al detective “Skinny” Slidell, in complicati esami autoptici e in misteriosi casi di omicidio. Si comincia con “Prime ossa”: seguendo il flusso dei ricordi di Tempe, i lettori torneranno al primissimo caso, quello che la convinse ad abbandonare una tranquilla carriera accademica. In “Ossa in tasca” invece, resti umani rinvenuti in una sacca sulle rive di un lago cercano un’identità, mentre in “Ossa di palude” quella che doveva essere una meritata vacanza viene turbata da una scoperta raccapricciante: lo stomaco di un enorme serpente nasconde le prove di un omicidio. Nell’ultimo dei quattro lunghi racconti. “Ossa di ghiaccio”, il compito di Tempe si dimostrerà ancora più pericoloso: identificare il corpo mummificato di una ventenne morta (ma per cause naturali?) tre anni prima sull’Everest.

Una delle caratteristiche più evidenti del cranio dell’Allosaurus sono le due piccole corna posizionate sopra e leggermente in avanti rispetto agli occhi. All’interno delle ossa lacrimali sono state ritrovate delle depressioni ossee, che secondo alcuni paleontologi ospitavano delle ghiandole, forse ghiandole del sale. Esse possedevano tre dita per mano, ognuna munita di un tremendo artiglio robusto, curvo e appuntito. L’Allosaurus era un allosauride, e membro dell’ordine, di cui fanno parte molti grandi teropodi, dei carnosauria. Dopo la pubblicazione della monografia di Madsen, la famiglia di allosauridae divenne il nome preferenziale di tale famiglia, pur non essendo ancora particolarmente definita.