Nulla si distrugge PDF

Leoni della Folgore: “Siamo pronti a ogni scenario” Il reggimento ci ha aperto le porte e ci ha mostrato quali sono le sue caratteristiche nelle missioni in pace e all’estero. Obiettivo: servire la Nazione, in ogni luogo e in ogni tempo. Varcare le mura che ospitano il 186esimo reggimento Paracadutisti Folgore significa abbandonare nulla si distrugge PDF l’Italia.


Författare: Simone Giraudi.

Si entra e ci si imbatte in uomini che sembrano extraterrestri, frammenti di un passato, che si rende presente, fatto di gloria e onore. Qui, i paracadutisti del 186esimo reggimento si sono addestrati per partire per una delle tante missioni di pace che li hanno visti impiegati: in Somalia, in Afghanistan o in Irak. Tutte nazioni che fanno venire i brividi ai civili. Parlando con questi soldati si scopre, però, che loro tra le dune del deserto si trovano bene e forse non può essere altrimenti dato che la brigata Folgore trae forza da uno dei più gloriosi e tragici scontri che l’Esercito italiano abbia mai visto: quello di El Alamein. Per due giorni abbiamo vissuto con loro. Ci siamo addestrati con loro in vista del loro futuro impiego. Già, perché, come ci spiegano, i “ragazzi della Folgore” sono sempre disposti a partire per il fronte.

Ciò che conta, per questi ragazzi, è servire l’Italia. E l’Italia la si serve fin dalla mattina, con l’alzabandiera, quando le compagnie si riuniscono nel piazzale della caserma. Gli “angeli custodi” che ci accompagnano durante la nostra visita, il tenente colonnello Intruglio e il maresciallo Perillo, ci spiegano che sono stati allestiti degli stand per noi. Potremo vedere e toccare con mano tutto l’equipaggiamento dei paracadutisti. Davanti ai banchetti i paracadutisti della XIV compagnia “Pantere Indomite” ci sorridono, ci mostrano prima il paracadute poi le armi.