Napule, passione mia si tu PDF

Questa voce o sezione sugli argomenti attori italiani e cantanti italiani non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Nasce a Napoli il 25 marzo 1928, ma la sua nascita napule, passione mia si tu PDF dichiarata dai genitori il giorno successivo, per cui all’anagrafe risulta nato il 26, mentre ha sempre festeggiato il compleanno il 25, data che coincide anche con l’onomastico. Nel 1956 vince la prima Canzonissima con la canzone Mamma e l’anno successivo vince anche il Festival di Sanremo con Corde delle mia chitarra in coppia con Claudio Villa. Nel 1961 ottiene un grande successo vendendo un milione di dischi con la canzone Sedici anni.


Författare: Vincenzo Siervo.

Nel 1958 vince il Festival di Napoli con Vurria in coppia con Aurelio Fierro e vi partecipa in altre numerose edizioni, fino all’ultima, del 1970. Nel 1959 si sposa con Bianca Maria Varriale dalla quale nascono Jerry Gallo, Gianfranco Gallo, Loredana Gallo e Massimiliano Gallo. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 21 ott 2018 alle 11:40. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.

Figlio di un comandante dei Vigili Urbani, vince il Festival di Napoli nel 1959 con Sarrà chi sa? Nel 1958 partecipa al Festival di Vibo Valentia, dove si classifica quarto con la canzone “Che sogno”, alle spalle di Jula De Palma. Esperienza ripetuta nel 1959 con una canzone scritta dallo stesso Cigliano arriva il secondo posto, il titolo è “Baciatemi”. Cigliano è autore di canzoni quali Ossessione ’70, Napule mia, Ventata nova, Scena muta. Nel 1992 compone la colonna sonora dello sceneggiato in 60 puntate Camilla.

Ha partecipato, eseguendo musiche proprie per sola chitarra, al film Identificazione di una donna di Michelangelo Antonioni. Nel 2002 incide e adesso slow! 40 e ’50 resi famosi, all’epoca, da Nat King Cole e accompagnato da arrangiamenti per grande orchestra scritti dal Maestro Rino Alfieri. Il 13 luglio 2015 riceve a Palazzo San Giacomo, in occasione dei sessant’anni di carriera, la medaglia della città e una targa in segno di profonda stima e ammirazione per il suo ruolo di ambasciatore della musica napoletana nel mondo dal sindaco di Napoli Luigi de Magistris.

Cigliano Fausto, di Enzo Giannelli, pagg. Almanacco illustrato della canzone italiana, edizioni Panini, Modena, alla voce Fausto Cigliano, pag. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 18 nov 2018 alle 14:01. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Questa voce o sezione sugli argomenti attori italiani e cantanti italiani non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Nasce a Napoli il 25 marzo 1928, ma la sua nascita viene dichiarata dai genitori il giorno successivo, per cui all’anagrafe risulta nato il 26, mentre ha sempre festeggiato il compleanno il 25, data che coincide anche con l’onomastico. Nel 1956 vince la prima Canzonissima con la canzone Mamma e l’anno successivo vince anche il Festival di Sanremo con Corde delle mia chitarra in coppia con Claudio Villa.