Mosca. San Pietroburgo. I monasteri dell’Anello d’Oro, le residenze degli zar PDF

Sorge sulle sponde del fiume Mosca. San Pietroburgo. I monasteri dell’Anello d’Oro, le residenze degli zar PDF e occupa un’area di 2. Mosca fu fondata nell’anno 1147 da Jurij Dolgorukij. Al 1º gennaio 2014 la città aveva una superficie di 2.


Författare: .

La Mosca di oggi è enorme, misteriosa e in vorticoso cambiamento, ma il suo cuore batte sempre intorno alla Piazza Rossa e al Cremlino, l’isola monumentale punteggiata di cupole a cipolla e icone di arcana bellezza, centri commerciali, musei e stazioni della metropolitana sfarzose come palazzi.Guida42 itinerari di visita, oltre 450 foto a colori, 37 tra carte e piante e una sezione con tutti i suggerimenti per organizzare al meglio il viaggio.Guida alle informazioni praticheLe informazioni utili, 198 indirizzi per dormire, 182 ristoranti, 86 spunti per il tempo libero e la sera, 63 suggerimenti per lo shopping, 21 eventi da non perdere.

Il punto più alto della metropoli è localizzato a 255 m sopra il livello del mare, il punto più basso a 114,2 m sopra il livello del mare. Mosca è denominato internazionalmente “fuso orario di Mosca”. La città di Mosca ha un clima continentale freddo. Lontana da mari che possano mitigare il clima, Mosca ha un clima caratterizzato da inverni molto lunghi e rigidi ed estati brevi anche se talvolta molto calde. Le precipitazioni sono abbondanti durante tutto l’anno ma raggiungono i picchi durante la primavera e l’autunno. C, quasi sempre a notte fonda. Pur avendo sul suo territorio moltissimi edifici, le zone verdi di Mosca costituiscono un terzo della superficie totale della capitale, con 34.

Tra l’area metropolitana della capitale e la sua oblast’ è situato il terzo parco urbano più esteso del mondo, il parco nazionale di Losinij Ostrov. Il parco Bitcevskij ospita toporagni, ricci, pipistrelli, conigli, arvicolini, donnole, galline terrestri. I parchi di Mosca sono dimora di rare specie animali per un ambiente cittadino come il moscardino, la puzzola, la pavoncella, il pipistrello di Nathusius e numerosi altri animali, inseriti nel libro rosso di Mosca. Lo stesso argomento in dettaglio: Granducato di Mosca. Nel 1156, il principe Jurij Dolgorukij fortificò la città, cingendola di mura. Nel 1300 Mosca fu conquistata da Daniil Aleksandrovič, il figlio di Aleksandr Nevskij e membro della dinastia Rjurik. Se inizialmente il khan dell’Orda d’Oro tentò di limitare l’influenza di Mosca, in seguito, quando l’ascesa del Granducato di Lituania cominciò a minacciare l’intera Russia, il khan stesso, per controbilanciare la Lituania, rinforzò Mosca, consentendole di diventare una delle città più potenti in Russia.