Mantenimento per il coniuge e per i figli nella separazione e nel divorzio PDF

Questa voce o sezione sull’argomento diritto ha un’ottica geopolitica mantenimento per il coniuge e per i figli nella separazione e nel divorzio PDF. Questa voce o sezione sull’argomento diritto civile non è ancora formattata secondo gli standard. Gli alimenti sono, in generale, le prestazioni di assistenza materiale dovute per legge alla persona che si trovi in stato di bisogno economico, anche se per propria colpa. L’obbligo di corrispondere gli alimenti spetta al soggetto che si trova nel grado più vicino, secondo l’ordine sopra indicato.


Författare: Bruno De Filippis.

Nell’ipotesi in cui vi siano più persone nello stesso grado, tale obbligo si divide in proporzione delle loro condizioni economiche. Infine gli alimenti sono dovuti anche dai genitori al figlio non riconoscibile, se divenuto maggiorenne e si trova in stato di bisogno. L’obbligo di solidarietà verso l’altro coniuge decade nel caso di tentato uxoricidio o di separazione di fatto non legale, come nella fattispecie di abbandono del tetto coniugale. Per gli obblighi di mantenimento tra coniugi, l’art.

1987, stabilisce che l’assegno è dovuto al coniuge privo di mezzi adeguati o che comunque non può procurarseli per ragioni oggettive. Dopo il divorzio o la separazione, come calcolo il mio reddito? Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 30 dic 2018 alle 21:16. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Regime contabile forfettario, semplificato, ordinario: quale scegliere?

Assegno di mantenimento figli e coniugi: ecco un’analisi completa degli aspetti civilistici e fiscali. L’assegno di mantenimento erogato al coniuge è deducibile? E il coniuge ricevente deve dichiararlo? Illustriamo di seguito la normativa di riferimento, soffermandoci sui limiti di deducibilità e il corretto inserimento in dichiarazione. Un focus importante lo dedicheremo anche al Fondo di solidarietà istituito a favore dei coniugi separati. Il riferimento normativo per la definizione dell’assegno di mantenimento ai figli, è l’articolo 155 comma 4 del codice civile, il quale sancisce il diritto per i figli di essere mantenuti da entrambi i genitori in proporzione al proprio reddito, riconoscendo la corresponsione di un assegno periodico che permetta di soddisfare le loro esigenze e garantire un adeguato tenore di vita. 155 quinquies del codice civile tutela il figlio maggiorenne non economicamente indipendente: può ricevere un assegno periodico di mantenimento definito in via giudiziale.

L’assegno di mantenimento per il coniuge viene deciso dal giudice, o spontaneamente in accordo tra i coniugi, per garantire al più debole economicamente, il versamento di un assegno periodico che gli consenta di mantenere il precedente tenore di vita. 10, comma 1 lettera c del D. 500, considerando nel calcolo sia l’assegno di mantenimento periodico che altre forme di reddito, ed esclusione del reddito derivante dall’abitazione principale e le sue pertinenze. Modello Redditi persone fisiche 2017: quadro RC sezione II.

Nella maggioranza dei casi però, l’assegno di mantenimento non é corrisposto dal datore di lavoro del coniuge bensì direttamente da quest’ultimo. In questo caso, dovrà essere il ricevente a dimostrare che ha percepito l’assegno, facendo riferimento agli estratti conto bancari. Diversa è la disciplina per l’assegno corrisposto al coniuge”una tantum” cioè elargito non periodicamente ma in un’unica soluzione. La Corte di Cassazione si é espressa a riguardo stabilendo che l’assegno di mantenimento “una tantum” non può essere considerato onere deducibile per chi lo versa, né tanto meno soggetto a tassazione nel reddito del coniuge ricevente. Non sono mai soggetti a tassazione i contributi ricevuti per il mantenimento dei figli, quindi non vanno inseriti in dichiarazione e di contro, il coniuge che li elargisce, non potrà portali in deduzione dal proprio reddito.

Per quanto riguarda il coniuge erogante, l’assegno di mantenimento corrisposto può essere considerato un onere deducibile ai sensi dell’art. 10 comma 1 lettera c del D. 86, a patto che la separazione legale o effettiva oppure il divorzio siano sanciti da un provvedimento dell’autorità giudiziaria. Redditi Pf 2017: nel rigo Rp22. Il Fondo di solidarietà è stato istituito, in via sperimentale , con una dotazione di 250. 000 euro per l’anno 2016 e di 500. ISEE o dell’ISEE corrente in corso di validità inferiore o uguale a euro 3.