Leo Ortolani presenta Ratolik PDF

Fletto i muscoli e sono nel vuoto! Nasce nel 1989 come parodia dei supereroi americani e di Batman in particolare, che all’epoca godeva di notevole popolarità grazie a un film omonimo di Tim Burton, e dal quale prende gli spunti iniziali ma nel tempo si sviluppa in modo leo Ortolani presenta Ratolik PDF. Lo stesso argomento in dettaglio: Pubblicazioni di Rat-Man e Storie di Rat-Man.


Författare: Leo Ortolani.

Il principe dei ladri! Il criminale più ricercato al mondo! Grazie alle sue maschere, Ratolik può assumere qualunque identità e catturarlo sarà un’impresa impossibile per l’Ispettore Biloba. Ma ogni uomo ha un punto debole. E quello di Ratolik è Ada, la sua sensuale compagna di avventure. Cosa farà quando la scelta sarà tra il diamante Giuffoni e la libertà di Ada? Non è difficile immaginarlo, dal momento che Ada è il diminutivo di Adamo…

Logo della rivista Rat-Man dopo che ha perso il termine “Collection”. Inizialmente l’autore aveva più volte dichiarato di voler concludere la serie con il centesimo numero per quando cioè prevedeva di aver detto tutto quello che c’era di dire ma poi la serie è continuata fino al n. In occasione della fine della serie originale, Panini Comics ha pubblicato Rat-Man – La fine! Per buona parte della serie il vero nome del personaggio di Rat-Man è rimasto sconosciuto. Al momento della sua creazione Ortolani aveva pensato di chiamarlo Johnny, ma anni dopo, all’interno della cosiddetta Esalogia delle origini, rivelò che il personaggio si chiamava Deboroh La Roccia. Sue particolarità sono i piedi esageratamente grandi rispetto all’altezza.

Rat-Man pretende di essere un supereroe senza avere alcun potere particolare, anzi, essendo totalmente privo di intelligenza, forza fisica e buon senso. La sua determinazione a voler diventare un supereroe gli deriva dal fatto di essere stato abbandonato dai genitori da piccolo e di essere quindi cresciuto con un’ammirazione verso quelli che lui chiama “uomini in calzamaglia”. Pur pretendendo di essere un vero supereroe, Rat-Man non possiede delle vere abilità particolari anche se a volte ha idee geniali e riesce a usare in maniera vantaggiosa la sua sfortuna. Deboroh La Roccia, vera identità di Rat-Man, non ha poteri, è sotto tutti i punti di vista un inetto, maldestro e imbranato, ma non si arrende mai, guidato dall’unico desiderio di essere un supereroe. Se dipendesse da me, vorrei che i bambini non conoscessero il male.

Vorrei che nessuno di loro soffrisse. Vorrei che nessun bambino imparasse cosa significhi la parola “dolore”. Tranne quello che mi ha rigato la macchina. Uomini e topi, prima che Jan Valker si unisca all’Ombra.

Nel 1927 nasce il Pipistrello, uno dei primi supereroi e futuro capo della prima squadra segreta. Nel 1966 il dottor Abbard, collega di Jan, propone l’inizio del progetto il cui obbiettivo sarebbe la creazione di una seconda squadra segreta grazie all’aiuto di un siero di sua invenzione chiamato “fattore naturale” in grado di potenziare le capacità umane. Boda approva il progetto che prende il nome di “Progetto Rinascita”. Jan: Io non sono tuo padre, Deboroh.

Jan: Significa che questa macchina può decifrare i ricordi di una mente umana Può registrarli, cancellarli, o inserirne di nuovi e l’hanno usata su di me! Mi hanno inserito la certezza che tu fossi mio figlio e hanno cancellato il ricordo di averlo fatto! Rat-Boy: Ma papà, perché mi parli della macchina? Io volevo sapere cosa significa per te che non sono tuo figlio Non mi vuoi più bene papà? Il 4 ottobre 1967 nasce Deboroh La Roccia che in futuro sarà Rat-Man. Il 4 marzo 1972 venne perso dai genitori in un centro commerciale durante una svendita e posto inutilmente fra gli oggetti smarriti.

Dopo un mese venne affidato a un orfanotrofio. Nel 1984 Joba incaricò il Lupo di uccidere Boda responsabile del fallimentare progetto e lui lo fece al cospetto di tutta la seconda squadra segreta. Tresh non si riprenderà più dallo shock e Rat-Boy decide di abbandonare la squadra per l’amore di Kimmy. Jan portò Rat-Boy nel laboratorio e con una macchina per l’oblio gli mise un virus nel cervello che in 24 ore avrebbe dovuto cancellare ogni ricordo riguardo al suo padre adottivo. Passare da Rat-Boy a Marvelmouse non è stato il salto di qualità che ti aspettavi. In verità non hai fatto alcun salto.