Le nuove idee di architettura. Storia della critica del secondo Novecento PDF

Due razzi da Gaza verso Tel Aviv. Israele ha cominciato a colpire obiettivi a Gaza le nuove idee di architettura. Storia della critica del secondo Novecento PDF rappresaglia contro i due razzi lanciati verso Tel Aviv poche ore prima dalla Striscia.


Författare: Renato De Fusco.

Riproponiamo un classico dell’architettura che conserva il significato e il valore della sua prima uscita. Allora il saggio si riferiva a una materia recente, o addirittura nel suo farsi; il che lo rendeva un contributo di analisi critica “in mezzo alle cose”. Oggi lo stesso libro costituisce una testimonianza offerta a una nuova generazione di lettori – studenti e studiosi, storici e progettisti – su categorie e concetti che hanno segnato la feconda stagione delle idee del secondo Novecento: dalla questione del Movimento Moderno all’interrogativo “continuità o crisi?”, dalla dicotomia autonomia/eteronomia al dibattito sui centri storici, dall’architettura come mass medium alla semiologia architettonica, per concludersi con un esame sulla complessa e sfaccettata realtà della condizione postmoderna. Né si manca di traguardare oltre, con un bilancio di inizio millennio che cerca di individuare gli itinerari attuali della critica all’interno di una mappa al tempo stesso intricata ed evanescente come una ragnatela, con la convinzione che i suoi assetti futuri dovranno necessariamente confrontarsi con l’eredità – certamente non trascurabile – del mezzo secolo precedente qui delineata.

GERUSALEMME – Le sirene d’allarme non risuonavano a Tel Aviv da quasi cinque anni, dai cinquantanove giorni di guerra tra Israele e Hamas nell’estate del 2014. I razzi lanciati sono due, nessuno intercettato dal sistema di difesa Cupola di Ferro. Sono caduti – spiegano i portavoce dell’esercito – da qualche parte senza vittime nella zona centrale del Paese, verso la città sul Mediterraneo. Più tardi la risposta: la zona sud della Striscia di Gaza è stata bombardata.

Gli agenti segreti inviati dal Cairo hanno fatto in questi giorni avanti e indietro tra i due contendenti proprio per cercare di mediare una tregua di lunga durata e di ridurre le tensioni sul confine che vanno avanti dalla primavera dell’anno scorso. Da quando Hamas ha dato il via alle manifestazioni lungo i reticolati e la barriera che la divide da Israele. Lungo questa linea del fronte sono appostati in cecchini israeliani che respingono la folla sparando. Il premier Benjamin Netanyahu ha convocato una riunione d’emergenza del consiglio di sicurezza. Hamas – che nega di aver ordinato il lancio di razzi – potrebbe aver deciso di premere sul governo israeliano in queste tre settimane verso le elezioni del 9 aprile. E’ un attacco al Paese, quel professore è un antipolacco, questo non può continuare!