La ragazza di Venezia PDF

Venezia, ragazza di colore rifiutata: ecco tutto quello che non torna Un messaggio vocale getta dubbi sull’intera vicenda. Nessun nome del ristorante, nessun nome del ristoratore e nessun numero. Allora siccome ci piace andare a fondo nelle cose, vi raccontiamo il caso della ragazza la ragazza di Venezia PDF Caraibi Judith Romanello che sarebbe stata respinta al colloquio di lavoro perché di colore. La ragazza, vent’anni, nata ad Haiti ma cresciuta in Veneto e adottata da una famiglia di Spinea nel veneziano, la settimana scorsa sarebbe andata a un colloquio di lavoro, avrebbe incontrato questo ristoratore che, vedendola, le avrebbe detto: “Ah ma sei nera?


Författare: Simone Scala.

Non voglio persone di colore perché ai miei clienti potrebbe far schifo che tu tocchi i loro piatti e non va tanto neanche a me”. Così lui prende e se ne va. Per farlo il 4 ottobre scorso posta un video alle 16 e 3 minuti. Vi chiedo 3 minuti del vostro tempo – scrive Judith – Voglio che per un attimo vi mettiate nei miei panni. Scoprirete che abbiamo smesso di evolvere.

Così non solo denuncia la sua – a detta di lei – terribile esperienza ma dice pure che questi episodi ai suoi amici capitano spesso. Judith, sul web si è scatenato un putiferio. La gente si scandalizza, grida contro l’odio, il razzismo, la violenza, perfino il sindaco della città lagunare Luigi Brugnaro prende le difese della ragazza definendo l’episodio assurdo discriminatorio, il fantomatico ristoratore un cretino e scusandosi pure a nome della città. Una denuncia del genere rimbalza come una pallottola impazzita e così abbiamo deciso di contattare la ragazza. E questo il suo vocale: “Ciao scusami l’audio lungo che ti farò però è abbastanza lunga però cercherò di fare molto in sintesi.