La ragazza del mare PDF

La ragazza del mare PDF cattedrale del mare è il primo romanzo scritto da Ildefonso Falcones, avvocato che esercita a Barcellona. Romanzo di ambientazione storica, trae spunto dalla parabola di vita del protagonista per dipingere la società catalana del XIV secolo.


Författare: Sara Zarr.

Dopo che il padre l’ha sorpresa sul sedile posteriore di una macchina insieme a Tommy Webber, la vita della, giovane Deanna è diventata un incubo. A distanza di due anni suo padre, che non riesce a perdonarle quell’errore, a stento riesce a guardarla in faccia. Anche se Tommy è l’unico ragazzo con cui sia mai stata, l’intera scuola la etichetta come una “ragazza facile”. Non potendo contare sull’aiuto della sua famiglia, Deanna cerca di trovare conforto in Tommy, ma lui, proprio come tutti gli altri, non fa che deriderla e tormentarla. In più, le sue due migliori amiche hanno cominciato a uscire con alcuni ragazzi, e lei si sente una specie di intrusa tra loro. Cerca allora di mantenere saldo almeno il rapporto con Darren, il fratello maggiore, ma ora che lui e la sua fidanzata sono assorbiti dai loro problemi di genitori adolescenti, deve imparare a difendersi da sola. Lo fa diventando ogni giorno più dura e insensibile, per quanto l’isolamento in cui si ritrova la faccia soffrire terribilmente. Il suo unico sollievo è un giornale su cui descrive la vita di una ragazza anonima… la sua stessa vita. Un romanzo sul difficile tema del bullismo e su come sia complicato perdonare se non si è disposti a fidarsi ciecamente l’uno dell’altro.

A tratti si percepisce marcatamente, nella descrizione di eventi storici, costumi e luoghi, il tipico “orgoglio catalano” che ancora oggi permea questa regione. Nonostante ciò, il titolo originale, La catedral del mar, è in lingua spagnola castigliana e non in catalano. Dal libro è stata tratta una serie tv prodotta da Antena 3, composta da 8 episodi trasmessa a partire dal 23 maggio 2018. Narrativamente il libro si divide in quattro grandi “periodi”, di seguito riassunti. Bernat fugge col piccolo Arnau a Barcellona dove una legge consente, dopo un anno ed un giorno di permanenza in città, di ottenere la cittadinanza e quindi lo scioglimento del vincolo di servo della gleba. Si rifugiano in casa di sua sorella Guiamona, dove Bernat può lavorare per il cognato Grau Puig, un ricco mercante e artigiano che ha fatto fortuna con la sua grande bottega di vasaio e desideroso di approdare alla piccola nobiltà catalana. Joanet invece inizia gli studi presso la scuola episcopale.

Frattanto Arnau fa la conoscenza di Aledis, della quale si invaghisce: lei è però destinata ad un vecchio mastro conciatore ed Arnau stesso si sposerà con Maria. Aledis continua ad esercitare grande fascino su Arnau e approfitta dei momenti in cui lo incontra per strada per coltivare la storia d’amore adultero, sotto la minaccia di rivelare tutto alla confraternita dei bastaixos, che per i suoi membri accusati di adulterio prevedeva la radiazione. Nel 1344 Re Pietro IV detto il Cerimonioso, conte di Barcellona, dopo aver sottratto Maiorca a Giacomo III si appresta ad invadere le contee pirenaiche dove Giacomo si è rifugiato. Nel marzo 1348 la Peste Nera colpisce la Catalogna, uccidendo migliaia di persone tra cui Maria, la moglie di Arnau. Molti cominciano ad indicare come colpevoli del contagio gli ebrei, numerosi nel ghetto di Barcellona, che avrebbero infettato l’acquedotto con i loro intrugli. Raggiunta una consistente ricchezza ed esperienza in campo mercantile, Arnau diviene Console del Mare di Barcellona.

Arnau si interessa molto di più alla giovane Mar, figlia orfana del bastaix Ramon, suo vecchio amico: la adotta come una figlia, senza accorgersi che a poco a poco lei si innamora di lui. Elionor si accorge dei suoi sentimenti e la fa rapire e violentare da un signorotto di campagna, dicendogli che in questa maniera Arnau gliel’avrebbe concessa in sposa, perché gli sarebbe stato impossibile sposare una figlia non più vergine. A Barcellona, durante la Pasqua, scoppia una furiosa rivolta contro gli ebrei, con la falsa accusa di aver profanato un’ostia consacrata: Arnau riesce a mediare presso il re, ma non può far nulla per evitare che tre di loro, tra cui Hasdai, vengano bruciati. Arnau si vede convocato dal Tribunale della Santa Inquisizione e incarcerato. Arnau si riprenderà lentamente e inizierà l’attività di assicuratore portuale, con l’aiuto come sempre di Sahat, che morirà di vecchiaia. Joan si purificherà dalle sue colpe bruciando se stesso e la perfida Elionor con una lampada a olio. Il romanzo si conclude con la cerimonia di inaugurazione della chiesa di Santa Maria del Mar, cui un Arnau sessantatreenne, assieme alla moglie Mar e al figlio Bernat, assistono.

Questa sezione contiene curiosità da riorganizzare. Arnau riceve Maria in sposa dal proboviro dei bastaixos Bartolome. Si può leggere, fra le righe, un’accusa agli abusi della chiesa ma anche una difesa della religione cristiana verace. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 30 set 2018 alle 09:03.