L’opinione degli italiani PDF

Please forward this error screen to v00dah-vm. Dio, l’opinione degli italiani PDF diventa membra di Cristo, ci si incorpora alla Chiesa e resi partecipi della sua missione. Come un bambino di pochi giorni possa essere reso partecipe della missione della Chiesa resta, ovviamente, un mistero della fede.


Författare: .

Apparentemente L’opinione degli italiani 2008 racconta gli eventi politici e sociali che hanno colpito l’Opinione Pubblica nel 2007. Attenzione però! Il titolo, Annuario 2008, si riferisce anche ad un anno non ancora vissuto. Abbiamo fatto un salto logico, abbiamo costruito intorno al 2008 una “storia futura”, con relativi eventi a partire dal punto focale dell’anno: l’elezione del Presidente Americano. Fantapolitica? Scoprilo sfogliando le pagine del libro.

Gesù, pur battezzato da Giovanni, stando al Nuovo Testamento personalmente non battezzò mai nessuno, né tanto meno risulta siano mai stati battezzati gli apostoli. Gesù decise di farsi battezzare solo quando ebbe compiuto trent’anni. Anche agli albori della cristianità il battesimo veniva impartito agli adulti, e solo dopo un congruo periodo di catecumenato. Se un neonato non ha la potestà legale di stipulare alcun atto, non si capisce a maggior ragione perché debba compiere, dopo pochi giorni di vita, una scelta che potrebbe pregiudicarne – da un punto di vista religioso – l’accesso al paradiso. Ancora oggi il Codice di diritto canonico, al canone 868, stabilisce questa assurda norma: il bambino di genitori cattolici e persino di non cattolici, in pericolo di morte è battezzato lecitamente anche contro la volontà dei genitori!

Ricordiamo che tale articolo stabilisce che è dovere e diritto dei genitori mantenere, istruire ed educare i propri figli. Insegnare ai proprî figli la verità della religione cattolica non deve quindi avere come automatica conseguenza l’adesione vita natural durante alla Chiesa cattolica, così come insegnare ai proprî figli il gioco degli scacchi non deve comportare l’iscrizione vita natural durante al club degli scacchi. La sentenza della Corte Costituzionale n. 84 ha invece stabilito che l’adesione a una qualsiasi comunità religiosa debba essere basata sulla volontà della persona: difficile, a nostro avviso, rintracciare tale volontà in un bambino di pochi giorni. 2003, l’appartenenza religiosa è considerata un dato sensibile, esattamente come l’appartenenza sindacale e politica, la vita sessuale e la salute dell’individuo.

Non si capisce pertanto perché, se la legge impedisce ai genitori di iscrivere i propri figli a un sindacato, a un partito politico, a un’associazione, non debba conseguentemente impedire l’adesione a un’organizzazione religiosa. Lo sbattezzo, visto dalla parte della Chiesa, si chiama apostasìa. Non certo per fare un contro-rito vendicativo: nessuna associazione laica lo riterrebbe una cosa seria. Chiesa e il battezzato non appartiene più a se stesso perciò è chiamato a essere obbediente e sottomesso ai capi della Chiesa. Paesi come la Germania o l’Austria, si finisce per essere tassati per la propria appartenenza alla Chiesa cattolica, e in modo assai salato: anche 60 euro al mese su uno stipendio di 2. Il calciatore Luca Toni, per aver giocato due anni e mezzo per il Bayern di Monaco, si è visto chiedere 1,5 milioni di euro.

L’Associazione per lo Sbattezzo nacque negli anni ’80 proprio su queste tematiche. Suo il merito di aver sollevato il problema in Italia: attraverso questa associazione sono partite le prime lettere con le richieste di cancellazione dal registro dei battezzati. Il modulo che presenta sul suo sito, tuttavia, è privo di valore giuridico, non facendo riferimento ad alcuna legge dello Stato italiano. Secondo il provvedimento del Garante non si può cancellare il battesimo, in quanto esso documenta un episodio effettivamente avvenuto. Associazione per lo Sbattezzo, cercando poi di buttare tutta la vicenda sul goliardico. Conferenza Episcopale Italiana a emanare già il 20 ottobre 1999 un Decreto Generale sull’argomento.