Il predicatore PDF

Jump to navigation Jump to search L’omiletica è il ramo degli studi teologici cristiani che si occupa dell’arte e della teologia della predicazione. Gli antichi sermoni cristiani erano chiamati omelie, termine derivante dal latino homilia, cioè “conversazione”. La forma più antica di predicazione il predicatore PDF è quella di un’omelia semplice, dialogata, pratica e pastorale, basata sul testo biblico che è stato letto, e spesso elaborando la varietà di temi che il testo suggerisce, nell’ordine in cui compaiono in esso, senza occuparsi molto della struttura retorica del discorso.


Författare: Camilla Lackberg.

All’alba di un mattino d’estate, un bambino in cerca di avventure decide di scalare la Gola del Re, una delle tante attrazioni naturali del delizioso paesino di Fjallbäcka, sulla costa occidentale della Svezia. Ma il suo gioco viene bruscamente interrotto dalla scoperta del corpo di una giovane donna che, nuda, lo fissa con gli occhi sbarrati ormai privi di vita. Quando la polizia interviene, scopre che sotto quel corpo ci sono due scheletri. Appartengono a due donne scomparse molti anni prima. Patrik Hedstrom, che presto avrà un bambino da Erica Falck, prende in mano il caso: quando una seconda ragazza sparisce, le sue indagini si concentrano sulla famiglia Hult, un clan di fanatici religiosi e criminali.

Il sermone iniziava dove terminava il testo biblico. Sebbene il suo approccio allegorico sia eccezionale per il periodo, tipico è l’intero suo approccio alla predicazione. La prima importante discussione sull’omiletica in rapporto alla retorica è fatta da Agostino nell’opera “Sulla dottrina cristiana”, opera che non ha mai cessato d’essere importante. Nel risveglio dell’arte omiletica prodotto dai frati domenicani e francescani, si producono una grande quantità di sussidi omiletici, con sermoni suggeriti per ogni sorta di occasione. Nel tredicesimo secolo appare nei circoli universitari una nuova forma “moderna” di predicazione tematica da brevi testi biblici, con attenta introduzione, transizioni, conclusioni e, naturalmente con l’argomento suddiviso nei “classici tre punti”.

Era chiamata “moderna” in contrapposizione alla forma più antica di omelia. La Riforma protestante vede la rinascita della predicazione biblica espositiva. Non era, infatti, tanto questione se si dovesse predicare, ma che cosa. Potente predicatore, Martin Lutero aveva conseguito un dottorato in interpretazione della Bibbia.

L’opera più importante sull’omiletica nell’ambito del Puritanesimo è “L’arte di profetizzare” di William Perkins. Influenzati dalla retorica classica, il periodo barocco vede un approccio diverso alla predicazione. Scandalizzati dalla superficialità della religione barocca, il Pietismo comincia a portare la predicazione in una direzione diversa. Evitando sia la teologia dottrinale che l’esegesi biblica, il Pietismo si focalizza soprattutto sulle esperienze interiori. In America si sviluppa una scuola omiletica distinta ispirata da un forte interesse evangelistico e da zelo profetico. All’inizio del ventesimo secolo Harry Emerson Fosdick con il suo linguaggio diretto, illustrazioni dalla vita quotidiana e il suo illimitato ottimismo segnavano fortemente la tradizione moderna dell’omiletica americana.

Sin dai tempi più remoti, la predicazione gioca un ruolo fondamentale nella vita dell’Antico Testamento. Mosè, Giosuè ed Elia, per esempio, facevano grande uso del discorso di fronte alla comunità riunita. Il Nuovo Testamento si apre con la predicazione di Giovanni il battezzatore che fa riecheggiare il messaggio profetico sulla prossima venuta del Messia e del Regno di Dio. Gesù è considerato solo un inizio cfr.