Il greco cerca moglie PDF

Questa voce o sezione sull’argomento arti marziali non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Il jujutsu è un’arte di difesa personale che basa i suoi principi sulle radici del il greco cerca moglie PDF originale giapponese Hey yo shin kore do, ovvero “Il morbido vince il duro”. Il jujutsu è un’antica forma di combattimento di origine giapponese di cui si hanno notizie certe solamente a partire dal XVI secolo quando la scuola Takenouchi produsse una codificazione dei propri metodi di combattimento. Si distinguevano perciò le scuole dedite all’uso della katana, la spada tradizionale giapponese, quelle maggiormente orientate alla lotta corpo a corpo, fino alle scuole di nuoto con l’armatura, tiro con l’arco ed equitazione.


Författare: Jennifer Faye.

In un paese come il Giappone, la cui storia fu un susseguirsi di continue guerre tra feudatari, il ruolo del guerriero rivestì una particolare importanza nella cultura popolare, e con esso il jujutsu. La difesa del territorio, la disputa di una contesa, la protezione offerta dal più forte al più debole sono solo alcuni dei fattori che ne hanno permesso lo sviluppo tecnico, dettato dalla necessità di sopravvivenza. Giappone conobbe un periodo di relativa pace: fu questo il momento di massimo sviluppo del jujutsu, poiché, privi della necessità di combattere e quindi di mantenere la segretezza, fu possibile per i vari Ryū organizzarsi e classificare i propri metodi. La caduta dell’ultimo shōgun e il conseguente restauro del potere imperiale causarono grandi sconvolgimenti nella vita del popolo: i giapponesi, che fino a quel momento avevano vissuto in completo isolamento dal resto del mondo, ora si volgevano avidamente verso la cultura occidentale che li stava “invadendo”. Ciò provocò un rigetto da parte del popolo per tutto ciò che apparteneva al passato ivi compreso il jujutsu. Meiji, lo appresero reimportandolo nel paese d’origine. Oggi è praticato in numerosi paesi del mondo, con organizzazioni anche di carattere internazionale.

Il jujutsu propone un programma completo ed efficiente, contraddistinto da molteplici gruppi di tecniche dette Waza in giapponese traslitterato e azioni fondamentali per la tutela della persona e per un corretto percorso di studio. Nella pratica quotidiana e contestuale del jujutsu, dove il costante allenamento porta al continuo miglioramento del praticante, troviamo due figure fondamentali: Tori ed Uke. Tachi-Waza in giapponese traslitterato vengono definite le tecniche di posizione, termine che indica come posizionare i piedi e le gambe e raramente le mani a terra. La corretta esecuzione delle Tachi-Waza: tecniche di posizione è molto importante per l’inizio di ogni azione difensiva o offensiva.

Ukemi-Waza in giapponese traslitterato vengono definite le tecniche di cadute, termine che indica tutti i modi per imparare a cadere. Le cadute: Ukemi si dividono in due macro categorie: cadute sul posto e rotolamenti in avanti o capriole e rotolamenti indietro o recuperi. Le cadute sono tutte le azioni volontarie o involontarie di finire per terra bruscamente. La caduta può essere realizzata in tre modalità frontale Mae, laterale Yoko e posteriore Ushiro.

JJIF ed è simile al Ju Jitsu brasiliano. La completezza della preparazione tecnica e psicologica del praticante di Ju Jitsu Tradizionale deriva dal fatto che questa disciplina era l’antica arte marziale praticata dai Samurai i quali avevano necessità di difendersi in ogni circostanza. Il Ju Jitsu Tradizionale è nato molti secoli fa per insegnare a sopravvivere in un periodo, il Giappone medievale, in cui non sapersi difendere significava mettere ogni giorno in grave pericolo la propria vita. Il Ju Jitsu Tradizionale insegna a sfruttare la forza dell’avversario attraverso il principio della circolarità, a riconoscere le parti vulnerabili del corpo umano ed in generale ad affrontare il combattimento usando la tecnica e non la forza fisica.