Il capitalismo a doppia valvola di sicurezza. Una proposta per il mondo migliore PDF

Questa voce o sezione ha problemi di struttura e di organizzazione delle informazioni. Nella discussione puoi collaborare il capitalismo a doppia valvola di sicurezza. Una proposta per il mondo migliore PDF altri utenti alla risistemazione. Alcune delle dottrine e delle pratiche elaborate e adottate dal fascismo italiano si sono diffuse in seguito, anche se con caratteristiche differenti, in Europa e in altri Paesi del mondo.


Författare: Ermanno Cavallini.

Un libro, nato principalmente da un esperimento realizzato grazie all’interazione di circa 2000 persone sui social network nel gruppo “nuovo orientamento culturale”, pensato per stimolare una opportuna “visione d’insieme” senza la quale, forse, non è possibile operare realmente per la realizzazione di un mondo davvero migliore. Un tentativo di trovare soluzioni a problemi che sembrano a volte essere piu grandi di noi. Una proposta inusuale in costante divenire, basata sul concetto di “intelligenza collettiva” che potrebbe vedere in futuro anche il vostro contributo.

Si caratterizzò come un movimento nazionalista, autoritario e totalitario. Il fascismo si autodefiniva ed è considerato da alcuni come alternativo al capitalismo liberale. Una spinta decisiva alla nascita del fascismo è dovuta anche al fenomeno, conseguenza della prima guerra mondiale, dell’arditismo e del reducismo. Il richiamo ai fasci va inoltre letto come un esempio del fascino che il mito di Roma esercitava sul fascismo, il quale di fatto tentò una restaurazione degli antichi fasti imperiali romani e giustificò la sua politica espansionistica alla luce di una missione civilizzatrice del popolo italiano, erede di Roma. Lo stesso argomento in dettaglio: Storia del fascismo italiano e Cronologia del fascismo italiano. Lo stesso argomento in dettaglio: Biennio rosso in Italia e Periodo interbellico.

Lo stesso argomento in dettaglio: Benito Mussolini, Fasci italiani di combattimento e fascio littorio. In questo clima nacque il fascismo, ufficialmente il 23 marzo 1919 a Milano. Il programma di questo gruppo fu essenzialmente volto alla valorizzazione della vittoria sull’Austria Ungheria, alla rivendicazione dei diritti degli ex-combattenti, al “sabotaggio con ogni mezzo delle candidature dei neutralisti”. Lo stesso argomento in dettaglio: marcia su Roma. Le violenze durante il convulso periodo del biennio rosso in Italia – di cui gli esempi più famosi furono l’Occupazione delle fabbriche condotta dalle Guardie Rosse e l’assalto all’Avanti! La violenza crebbe considerevolmente negli anni 1920-22 fino alla marcia su Roma nel 1922.

Lo stesso argomento in dettaglio: delitto Matteotti, governo Mussolini e Partito Nazionale Fascista. Matteotti veri e propri connotati dittatoriali. L’assassinio del deputato socialista Giacomo Matteotti, che aveva chiesto l’annullamento delle elezioni per le gravi irregolarità commesse, provocò una momentanea crisi del governo Mussolini. L’episodio dimostrava che la “normalizzazione” dello squadrismo annunciata da Mussolini non era riuscita e che un’opposizione legale non era gradita. I partiti d’opposizione reagirono abbandonando il Parlamento: fu la “Secessione aventiniana”, così chiamata in analogia con la decisione della plebe dell’antica Roma di ritirarsi sul colle dell’Aventino per protesta contro i soprusi dei patrizi. Nel 1938 Mussolini fece promulgare da re Vittorio Emanuele III le leggi razziali antisemite, che non avevano precedenti in Italia. I testi teorici fondamentali del fascismo sono essenzialmente due: il Manifesto degli intellettuali fascisti e La dottrina del fascismo.