Heresia PDF

Pertanto, volendo io levar dalla mente delle Eminenze V. Christiano questa vehemente sospitione, giustamente di me conceputa, con cuor sincero e fede non finta abiuro, maledico e detesto li sudetti errori et heresie, e generalmente ogni et qualunque heresia PDF errore, heresia e setta contraria alla S.


Författare: Piergiorgio Costa.

Attraverso i secoli, attraverso le generazioni, attraverso i confini, attraverso i pensieri. Il filo che unisce le vicende scorre attraverso tutto questo, lasciando che le cause e le conseguenze si fondano, intrecciando le vite ed avvolgendo le verità nelle spire delle storie. Storie che incrociano la Confraternita dei Battuti Neri e le più alte cariche ecclesiastiche con persone normali ed oggetti di culto, rivelazioni scomode che viaggiano sul bordo dell’eresia, spingendosi spesso molto più in là. Scorrerà del sangue, verranno svelati segreti che avrebbero dovuto restare nascosti, ma soprattutto si solleveranno interrogativi che resteranno nella memoria per lungo tempo, come tarli che lentamente sbriciolano le travi più resistenti, rimanendo come dubbi silenziosi che pian piano scardinano le certezze.

Giuro anco e prometto d’adempire et osservare intieramente tutte le penitenze che mi sono state o mi saranno da questo S. Dio non voglia, mi sottometto a tutte le pene e castighi che sono da’ sacri canoni et altre constitutioni generali e particolari contro simili delinquenti imposte e promulgate. Così Dio m’aiuti e questi suoi santi Vangeli, che tocco con le proprie mani. Roma, nel convento della Minerva, questo dì 22 giugno 1633.

Io Galileo Galilei ho abiurato come di sopra, mano propria. Già in età romana la persecuzione contro le clandestine adesioni al vietato Cristianesimo prevedeva la richiesta di una abiuratio espressa con atto solenne orale, rifiutato da molti martiri. Tra i più noti atti d’abiura si ricorda quello sottoscritto il 22 giugno 1633 da Galileo Galilei dinanzi alla Santa Inquisizione. Il significato dell’atto però non è solamente religioso. Nel diritto inglese esisteva l’abjuration of the realm, una sorta di rinuncia alla cittadinanza ed impegno solenne ad un esilio volontario.