Grammatica sedinese PDF

Tutti l’ommini nascini libbari e uguari in digniddai e diritti. Eddi so dutaddi di rasgioni e di grammatica sedinese PDF e debini agì l’uni cun l’althri cun ippiritu di fraterniddai.


Författare: Gerolamo A. Piana.

Tanti dialetti, come il mio, stanno scomparendo, perché sovrastati dalle lingue dominanti promosse dagli enti statuali e dai media. La situazione è aggravata dal fatto che, già da diversi decenni, si verifica una continua massiccia invasione, in lingua inglese, di musica e audiovisivi angloamericani. Per cui, insieme ai dialetti, è in pericolo di estinzione anche l’Italiano, lingua di Dante e del Dolce stil nuovo, la più bella ed espressiva, d’ogni tempo, del mondo.

Distribuzione geografica del Sassarese e della variante castellanese, in arancione. Il sassarese viene considerato una lingua essendo difficilmente ascrivibile a un singolo gruppo linguistico: pur essendo evidente la sua base toscano-corsa ha avuto un’evoluzione autonoma per quasi un millennio con esiti distintivi, e ha subito notevoli influenze esterne, in particolare fonetiche e lessicali: alcune più limitate come quelle liguri e iberiche, altre più marcate come dal sardo logudorese, parlato in origine nella zona. Nell’area del sassarese coloro che hanno meno di trentacinque anni dichiarano un uso del sassarese più frequente che negli adulti e negli anziani. Tra l’altro, disaggregando i dati, risulta che sono proprio i giovanissimi a dichiarare di parlare più spesso la lingua locale: all’interno della classe di età che comprende i ragazzi tra i 15 e i 24 anni un individuo su due si dichiara competente attivo del sassarese.

La produzione artistica in sassarese trova massima espressione nei campi della poesia, della commedia teatrale e della musica folcloristica. Max Leopold Wagner, “La questione del posto da assegnare al gallurese e al sassarese” in “Cultura Neolatina 3″, 1943, pp. Più studiosi rintracciano la componente primaria nel dialetto pisano, come lo storico sassarese Enrico Costa e lo studioso Mario Pompeo Coradduzza, dove entrambi non sembrano propendere per un’influenza più rilevante del sardo rispetto ad altri apporti linguistici. Il sassarese deriva dalla lingua italiana e, più precisamente, dal toscano antico, poi trasformatosi lentamente in dialetto popolare fin dal secolo XII, quando ancora i borghesi e i nobili parlavano in sardo logudorese. La tesi che individua nel sassarese una base essenzialmente toscana deve essere riesaminata alla luce delle cospicue migrazioni corse che fin dall’età giudicale interessarono soprattutto il nord della Sardegna. Dialettologia e storia della lingua tra le due isole”, p. Los lectores, muy mejor sería que entendiessen y supiessen hablar italiano, porque es la lengua más entendida de lo niños por ser la propria lengua d.

Alghero né a Cagliari, ma la parlano soltanto nei villaggi. La medesima valenza attribuita alla cultura ed alla lingua sarda è riconosciuta con riferimento al territorio interessato, alla cultura ed alla lingua catalana di Alghero, al tabarchino delle isole del Sulcis, al dialetto sassarese e a quello gallurese. 15-10-1997 della, sulla Promozione e valorizzazione della cultura e della lingua della Sardegna. Questa voce o sezione sull’argomento linguistica è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Rispetto al gallurese, con cui presenta forti analogie, il sassarese ha subito maggiori influenze da parte del sardo nella sua variante logudorese, sia nella pronuncia che nel lessico, pur mantenendo le caratteristiche grammaticali generali del corso-toscano. Formazione del futuro, che in sassarese è particolare. Il fenomeno dell’aspirazione non è presente nei dialetti castellanesi, che mantengono un suono vicino alla “l”.

Sardegna questa caratteristica è presente nel ligure. Questo fenomeno è assente nel corso e nel gallurese, dove si dice scala, stradoni, ecc. Parole, nomi di cose, di animali, termini botanici, spesso uguali a quelli sardi logudoresi. Questa sezione sull’argomento linguistica è solo un abbozzo.