Gianfranco Ferré. Lezioni di moda PDF

Questa voce o sezione sull’argomento scrittori è priva o carente di note e riferimenti bibliografici puntuali. Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L’opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento gianfranco Ferré. Lezioni di moda PDF che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso.


Författare: .

Gianfranco Ferrè è venuto a mancare al mondo della moda il 17 giugno 2007 a 63 anni. Architetto della moda, attentissimo alla forma, ha tenuto lezioni di moda in diverse scuole, da New York, a Milano, a Tokio, Londra, Shanghai e Istanbul. Le parole dello stesso Ferrè unite a una inedita selezione di bozzetti e fotografie, offrono la testimonianza più fedele della sua idea di moda, design, creatività e progetto. “Lo strumento più utile per interpretare il futuro è la consapevolezza di una lettura originale del vestire come aspetto del nostro vivere. È l’impostazione personale e rigorosa di un metodo che si fonda sulla ricerca di soluzioni formali che esaltino il comfort e la naturalezza, sulla sperimentazione di scelte inedite in fatto di materia. È la voglia di nuovi orizzonti”.

Recherche infatti è un viaggio nel tempo e nella memoria che si snoda tra vizi e virtù. I luoghi dell’infanzia di Marcel, la casa della famiglia paterna a Illiers e quella della famiglia materna in Alsazia, sono molto importanti per capire la sua personalità e la sua opera. Illiers-Combray in occasione del centenario della nascita di Marcel, una piccola cittadina a 114 km da Parigi e a 25 km da Chartres, sarà tra il 1877 e il 1880 il luogo delle vacanze di Pasqua e, a volte, dell’estate della famiglia di Marcel. All’epoca di Marcel, Auteuil era un borgo alle porte di Parigi, ora completamente inglobata nella metropoli, luogo di villeggiatura fuori porta per ricche famiglie borghesi. Anche se per tutta la vita nutrì un profondo affetto per il fratello, non c’è traccia di Robert nella sua opera.

Nella Recherche le due località sono sovrapposte, la descrizione della casa della zia Léonie a Combray corrisponde a quella di Illiers ma molte situazioni, come la famosa scena del bacio della mamma, sono accadute ad Auteil, e i personaggi dei nonni e dei prozii sono ispirati a quelli materni. Tutti gli anni, la famiglia di Marcel prendeva il treno il venerdì santo per passare le vacanze pasquali a casa degli zii. Méséglise, che egli poi chiamò la strada di Swann, ed una più lunga, la strada dei Guermantes. A nove anni, Marcel ha un primo gravissimo attacco di asma, la malattia che lo tormenterà per tutta la vita, attribuita dai medici a cause psicosomatiche ed aggravata dal diffondersi dei pollini in primavera. Più tardi, per la salute cagionevole di Marcel, iniziarono i soggiorni al mare, in varie località della Normandia come Trouville e Cabourg.