Design della maglieria PDF

1953 da Ottavio Missoni e dalla moglie Rosita Jelmini. Ottavio Missoni, soprannominato “Tai” nacque nel 1921 a Ragusa in cui viveva una folta comunità design della maglieria PDF, di cui faceva parte il padre, all’epoca parte del Regno di Jugoslavia. I due si sposarono nell’aprile del 1953, ed aprirono una piccola officina di maglieria a Gallarate, non lontano dalla città di Rosita. Nell’aprile del 1967 la popolarità di Missoni crebbe ulteriormente, quando furono invitati a presentare la nuova collezione a palazzo Pitti a Firenze.


Författare: Giovanni Maria Conti.

Si può inventare e reinventare un capo di abbigliamento più e più volte. A differenza del tessuto, con la maglia non vi è alcuna limitazione, perché i volumi e le forme possono essere realizzate senza cuciture, perché parte tutto semplicemente da un filo. La maglieria è una tecnica della tradizione del made in Italy che permette di progettare qualsiasi forma man mano che il pezzo viene lavorato. Ed è con la volontà di mostrare la ricchezza progettuale insita nella maglieria che nasce questo volume, rivolto e dedicato agli studenti universitari che si avvicinano al design della maglieria ma anche a tutti coloro che vogliono scoprire come realizzare un capo o più semplicemente un prodotto attraverso la maglia. Solo recentemente, infatti, il design della moda ha iniziato ad affrontare il progetto del capo di abbigliamento anche nel settore della maglieria. Queste tematiche, oggi trattate all’interno dei Laboratori di progetto della Scuola del Design del Politecnico di Milano, sono di grande attualità e hanno dato la possibilità di affrontare strade inesplorate per la progettazione contemporanea. Il volume è stato realizzato grazie all’impegno di ricercatori, docenti e tecnici del Laboratorio di maglieria del Politecnico di Milano.

Nell’aprile del 1969 la rivista Woman’s Wear Daily dedica un intero servizio a Missoni, scrivendo “Missoni è in testa con uno degli abiti più peccaminosi fra quelli ispirati all’Art Déco”. Nel 1978 i 25 anni dell’attività vengono celebrati con una retrospettiva presso la Rotonda della Besana di Milano, che viene replicata due anni dopo al Whitney Museum of American Art di New York. In seguito Ottavio Missoni ha mostrato maggior interesse in altri progetti, come disegnare i costumi per il teatro alla Scala di Milano mentre Rosita Jelmini negli anni novanta ha rivelato di aver perso interesse nella moda. Nel 2009 apre il primo Hotel Missoni ad Edimburgo, in licenza con Redizor SAS. Il design è curato personalmente da Rosita Missoni, in collaborazione con l’architetto Matteo Thun.

Nell’anno 2013 Angela Missoni ingaggia l’architetto e designer Patricia Urquiola per sviluppare un nuovo concept per le sue boutique, che verrà presentato per la prima volta nella rinnovata boutique di Milano. Nello stesso anno viene aperta la prima boutique indiana a Nuova Delhi. Ottavio Missoni è morto nella notte fra l’8 e il 9 maggio 2013, all’età di 92 anni. Nell’anno 2014 Giorgio Napolitano, Presidente della Repubblica Italiana, assegna a Rosita Missoni il titolo di Cavaliere del Lavoro, conferendo quindi per la prima volta questo titolo a due rappresentanti di una stessa azienda. Nel 2015 apertura della nuova boutique di Parigi al nuovo indirizzo Rue Saint-Honoré e cambio al vertice nell’incarico di direttore generale: entra Emilio Carbonera Giani al posto di Alberto Piantoni. Lo stesso anno Angela Missoni sceglie il premio Oscar, Paolo Sorrentino, per girare lo spot della nuova Eau de Parfum. Con il 2016 Missoni lancia il progetto di residenze di lusso Missoni Baia, a Miami.

Con il 2017 Angela Missoni fa vent’anni di guida artistica dell’azienda. L’investimento di Fsi, il fondo a capitale pubblico in difesa del made in Italy, è destinato alla crescita aziendale con lo sviluppo nel canale retail, l’espansione in Cina e on line. Missoni – Principale linea del marchio, prêt-à-porter e alta moda maschile e femminile. Missoni Kids – Linea di abbigliamento per i bambini. M Missoni – Linea di abbigliamento prêt-à-porter femminile. Di seguito un elenco incompleto dei profumi prodotti dall’atelier Missoni. URL consultato il 7 aprile 2008.