Che cosa sono le BR PDF

Razza di ipocriti Fontana: “Difendere la razza bianca”. Attilio Fontana, candidato per il centrodestra alle elezioni regionali della Lombardia, ieri è finito nella bufera per una frase detta durante una intervista radiofonica. Questa: «Basta immigrati, la che cosa sono le BR PDF bianca è a rischio».


Författare: Alberto Franceschini.

Tutte le «razze», quindi, pari sono anche per la legge, e questo è pacifico, ma esistono. Negarlo significherebbe dover mettere al rogo, oltre che la Carta, anche i dizionari e vocabolari che tutti riportano la voce «razza». Cito il Devoto-Oli, bibbia della cultura italiana: «Razza: gruppo di individui di una specie contraddistinti da comuni caratteri esteriori ed ereditari». Ci vogliono imporre il vocabolario di Laura Boldrini e soci: il boldrinese, lingua che vorrebbe, tra l’altro, declinare per legge al femminile parole come «sindaco» che in realtà esistono solo come sostantivi maschili. Davanti a Dio e alla legge tutti gli esseri umani sono uguali, e di questo ne sono profondamente convinto. Ma ciò non significa negare le diversità, che semmai sono una delle ricchezze del mondo, un patrimonio che il pensiero unico vorrebbe distruggere. Un uomo è diverso da una donna, un etero da un gay, un nero da un bianco, il nostro Dio da Allah.

Ci sono i magri e gli obesi, i belli e i brutti, i sani e i matti. E’ una pletora di falsi, ipocriti, avidi viziosi che non hanno la minima considerazione per gli aspetti morali del vivere. In privato si crogiolano nei peggiori vizi ed in pubblico si ammantano di perbenismo. Dietro a quegli sguardi da depravati si evince tutto il male che li pregna. La lingua italiana è una lingua spaziale, vaporosa, armoniosa, vissuta in perfetto sincronismo con la gioia del vivere.

Le malformazioni linguistiche maturate nel contesto degli arcigni sinistri stridono con ogni forma di bellezza. Prendiamo ad esempio i due capifila presidenti di camera e senato. Siamo di razza bianca,di cultura greco-romana e cristiani”. Servono per definire ed individuare aree di provenienza di primo acchito. Ma di cosa stiamo parlando ? Avesse detto africani, islamisti, immigrati, clandestini, invasori, quelli, gli altri o qualsiasi altra cosa, la sinistra avrebbe reagito sempre nella stessa maniera. Devo dissentire da lei, dottor Sallusti.

E ‘ vero che nella vetusta Costituzione italiana si parla di razza, tuttavia le razze non esistono da un punto scientifico. La moderna ricerca genetica ha dimostrato la strettissima affinità biologica tra i gruppi umani, pur nella apparente variabilità di alcuni tratti, come colore della pelle etc. Il pensiero unico dei nostri governanti ci vorrebbe costringere alla razza unica: razza di ignoranti. Settanta anni di ideologia marxista, che come un cancro ha invaso anche la Chiesa, ci hanno portato a ritenere corrette le reazioni alle sincere e veritiere affermazioni di Fontana. Mi associo a Fisis nel dissentire dal contenuto di questo articolo.

Poi apri un farmaco e nelle avvertenze ti si fà notare una maggiore o minore sensibilità a certi componenti a seconda della razza dell’assuntore. Le razze – appunto – non esistono. Visto che a casa tua, non esistono gli specchi, su cui fare ciò che ti compete, una immensa, roboante, rimbombante PERNACCHIA, ti sommergerà, nel silenzio totale, ogni volta che vorrai apparire su questo sito! Elkid , tui che scrivi che la razza è solo umana leggiti la Treccani :”d. Chi più di loro attualmente sostiene che la loro religione è superiore alle altre, che gli eletti sono loro, che gli altri vanno eliminati?

Direttore, direttore, che esistano o non esistano le razze umane è ininfluente in questo ragionamento. Oggi, più nessuno, nemmeno l’addetto stampa del KKK, crede che esistano 5 razze corrispodenti a colori di pelle, così come furono classificati all’inizio del Settecento. SONO SOLO STRILLI ISTERICI DI CHI PERDE CONSENSI E NON RIESCE PIU’ A CONDIZIONARE IL POPOLO ELETTORE ! Attilio Fontana ha sbagliato, non esiste una razza italiana, in Europa esiste però in maniera evidente ed inconfutabile in Italia ed in Europa una RAZZA ANTIITALIANA. Sarebbe quindi ora di far sparire quella parola errata anche dalla santissima Costituzione. Sallusti, Il Devoto Oli non è la bibbia della cultura italiana, se proprio vogliamo essere esatti. Il concetto di razza, come giustamente ricorda elkid, è stato da tempo sostituito dal concetto più idoneo di etnia.