Cari mostri PDF

Scrivere un curriculum vitae modello: cari mostri PDF consigli su come scrivere un CV vincente! La domanda non è delle più semplici.


Författare: Stefano Benni.

Stefano Benni sfida il racconto di genere e apre la porta dell’orrore. Lo fa con ironia, lo fa attingendo al grottesco, lo fa tuffandosi nel comico, lo fa tastando l’angoscia, lo fa, in omaggio ai suoi maestri, rammentandoci di cosa è fatta la paura. E finisce con il consegnarci una galleria di memorabili mostri. E allora ecco gli adolescenti senza prospettiva o speranza, ecco il Wenge, una creatura misteriosa che semina panico e morte, ecco il plutocrate russo che vuole sbarazzarsi di un albero secolare, ecco una Madonna che invece di piangere ride, dolcemente sfrontata, ecco il manager che vuole ridimensionare un museo egizio sfidando una mummia vendicativa. Stefano Benni scende negli anfratti del Male per mettere disordine e promettere il brivido più cupo e la risata liberatoria. E in entrambi i casi per accendere l’immaginazione intorno ai mostri che sono i nostri falsi amici, i nostri veleni, le nostre menzogne.

Quarta di copertina

La paura è una grande passione, se è vera deve essere smisurata e crescente. Di paura si deve morire. Il resto sono piccoli turbamenti, spaventi da salotto, schizzi di sangue da pulire con un fazzolettino. L’abisso non ha comodi gradini.

Vediamo però di dare una risposta efficace, cominciando a stabilire un punto fermo da cui cominciare la nostra trattazione. Innanzitutto, un curriculum è un documento che si compone di due altri documenti: il primo è la lettera di presentazione e il secondo è il curriculum vitae vero e proprio. Dal 2002, esiste uno standard europeo del cv, che però non ha avuto molto successo in Italia, perché risulta complicato da compilare e lungo da leggere. Perciò, non farò riferimento a questo tipo di documento.

Se compilare un cv è un’operazione che proprio non fa per te, non ti scoraggiare. Ma eccoci ai 25 consigli su come scrivere un curriculum vitae modello. Queste linee guida partono dal presupposto che il c. Il tuo obiettivo sarà quello di permettere al curriculum di parlare di te e delle tue competenze professionali, al tempo stesso mettendo il selezionatore nelle condizioni di leggere un documento chiaro, ordinato, fluido. Conosci te stesso Per proporti al meglio alle aziende devi avere le idee chiare su te stesso. Cioè: devi sapere bene chi sei e quello che vuoi.

Qual è la cosa che sai fare meglio? Quali sono i tuoi obiettivi di carriera? Quanto tempo vuoi dedicare al lavoro rispetto agli impegni della tua vita privata? Perciò, devi individuare i tuoi punti di forza, le tue caratteristiche personali e i tuoi interessi. Fatto ciò, chiediti: che lavoro mi piacerebbe fare?

Ne consegue che non devi inviare candidature a qualsiasi azienda, ma scegliere un settore specifico, per il quale hai un interesse genuino e una reale preparazione. Scrivi il curriculum per chi ti leggerà È importante scrivere un curriculum vitae personalizzato per ogni azienda a cui ti proponi. Raccogli il maggior numero di informazioni su ogni singola azienda. Per esempio: guarda il sito web aziendale di ciascuna: come comunica la singola impresa, con quale stile? Se riesci, cerca di scoprire il nome della persona che leggerà il tuo curriculum. Tutte queste azioni ti permetteranno di personalizzare la tua comunicazione a seconda dello specifico destinatario. Rispondi a un’inserzione o è un’autocandidatura?

Di solito, si procede a scrivere un curriculum vitae in due occasioni. La prima: in risposta a un’inserzione di ricerca di personale. La seconda: quando si propone la propria autocandidatura, magari dopo aver avuto notizia che l’azienda sta assumendo. Nel primo caso, si deve citare la fonte con precisione: quasi sempre, c’è un codice da indicare nella lettera di presentazione o addirittura sulla busta. Lo stile di comunicazione dell’annuncio ci dovrà guidare nella redazione del curriculum. Nel secondo caso, le fonti possono essere molte: un articolo di giornale, una trasmissione televisiva, il sito web dell’azienda ecc.

Questa situazione ti dà dei vantaggi: hai più possibilità di scovare informazioni sull’azienda e su chi leggerà il tuo curriculum. Quindi, hai più probabilità di scrivere un curriculum vitae modello. La carta del foglio dev’essere di buona qualità e la stampa nitida. Il curriculum vitae non dev’essere mai una fotocopia. Il curriculum va scritto a mano solo se è esplicitamente richiesto dall’azienda. In effetti, alcune imprese usano dei test grafologici per selezionare il personale. Scrivi una lettera di presentazione efficace Un curriculum vitae va sempre accompagnato da una lettera di presentazione.