Car sharing nella città intelligente PDF

Questa voce o sezione deve essere rivista e aggiornata appena possibile. Google Street View è stato lanciato il 25 maggio car sharing nella città intelligente PDF 2007.


Författare: Carlo Iacovini.

L’infrastruttura intelligente della smart city è ciò che mancava per far uscire il car sharing da una prolungata infanzia. Dopo una fase in cui questa modalità di spostamento nello spazio urbano è stata utilizzata da “pochi intimi”, la diffusione massiccia degli smartphone e la corrispondente offerta di applicazioni e servizi stanno facendo la differenza. Il volume di Carlo Iacovini presenta i concetti più innovativi che stanno rendendo facile e conveniente l’uso condiviso dell’automobile nelle città, spingendo sempre più persone addirittura a rinunciare al possesso di questo bene costoso e ingombrante. Le esperienze di maggior successo sono raccontate ed analizzate nelle loro caratteristiche distintive: dall’americana Zipcar, alle europee Car2go e Autolib’. Il libro aggiorna anche sulle iniziative all’orizzonte, con l’ingresso di nuovi grandi player interessati a sviluppare un mercato che appare ricco di effetti virtuosi promuovendo, per esempio, la diffusione di tecnologie pulite come quelle ibrida ed elettrica.

Quel giorno c’erano solo 5 città: Denver, Las Vegas, Miami, New York, e San Francisco. A maggio 2008 vengono implementate le prime procedure per la protezione della privacy. Google annuncia che stava testando la tecnologia della sfocatura visiva sulle sue foto delle affollate strade di Manhattan. Nel 2009 c’è l’introduzione dell’opzione a schermo intero.

La navigazione intelligente introdotta consente agli utenti di spostarsi all’interno dei panorami facendo doppio clic con il cursore su qualsiasi luogo o oggetto che desiderano vedere. Nel maggio 2011 furono annunciate le visualizzazioni di interni delle aziende – Foto di Google Business. Dopo la fase pilota di diversi mesi, il progetto è uscito sul serio in autunno. Nel novembre 2012 con il rilascio di Android 4. 2, Google invita gli utenti a contribuire con panorami personalizzati utilizzando i dispositivi supportati.

Google mette in evidenza i panorami generati dagli utenti con le icone del cerchio blu su Maps. La società ha anche creato un sito Web per evidenziare i luoghi nel mondo in cui è possibile trovarli. Nel 2013 Google introduce le viste interne degli affari vengono visualizzate come piccoli cerchi arancioni. Aziende come negozi, bar e altri locali possono pagare un fotografo per scattare immagini panoramiche dell’interno dei propri locali, che sono poi inclusi in Street View. Nel 2014 sono visibili le immagini a livello stradale del passato, se disponibili per una determinata vista stradale. Nel 2015 è stata annunciata una partnership tra Street View e la società di monitoraggio ambientale Aclima. Le auto hanno iniziato a trasportare sensori per rilevare inquinanti come il biossido di azoto, l’ozono e il particolato.

Nel 2017 le immagini all’interno della Stazione spaziale internazionale vengono aggiunte a Street View. Nel maggio del 2017 Google celebra il decimo anniversario delle prime immagini di Street View pubblicate: 10 milioni di miglia mappate in 83 paesi. A partire da agosto 2017, Google consente agli utenti di creare i propri percorsi blu simili alla vista stradale, per i photospher collegati che sono sufficientemente vicini l’uno all’altro. Il 5 settembre del 2017, Google ha annunciato che stavano migliorando la qualità delle foto panoramiche di Street View, rinnovando i suoi veicoli di mappatura con i nuovi sistemi di telecamere ad alta risoluzione e l’intelligenza artificiale per catturare immagini ancora migliori. Le nuove auto di Google sono state viste in varie città americane da marzo 2017 e in Giappone da agosto. 6 obiettivi per una vista a 360º e viene fornito con il software Stitcher.

Nel 2018 Google Japan offre ora la vista stradale dalla prospettiva di un cane. Nell’agosto del 2018 Street View copre due piattaforme offshore di estrazione del gas nel Mare del Nord. 3D sferica, eseguita dal sotware di Streeview. Street View è disponibile come componente di Google Maps, come applicazione Web e come applicazione mobile per Android e iOS. In origine, Google Maps utilizzava Adobe Flash per Street View. Le telecamere non contengono parti meccaniche, incluso l’otturatore, ma utilizzano sensori CMOS e una tapparella elettronica.

R2: il più recente dopo immersive Media, le foto sono state catturate con un anello di otto sensori CCD da 11 megapixel con obiettivi grandangolari fotografici commerciali, fotocamere con le stesse specifiche utilizzate per il progetto Google Libri. R5: utilizza un anello di otto telecamere CMOS da 5 megapixel di Elphel con lenti a basso ingrandimento personalizzate, oltre a una fotocamera con obiettivo fisheye in cima per catturare i livelli superiori degli edifici. R7: è la prima fotocamera completamente costruita in casa, utilizza 15 degli stessi sensori e obiettivi della R5, ma senza occhio di pesce. 2017: utilizza 8 telecamere da 20 MP.

Include due di fronte a sinistra e destra per leggere segnali stradali e nomi di aziende. Posizionamento: le fotografie registrate devono essere associate ad un posizionamento accurato. Ciò avviene tramite un sistema di posizionamento globale , un sensore di velocità della ruota e dati del sensore di navigazione inerziale. Questi sono usati per registrare le dimensioni reali dello spazio che viene fotografato. Gli scanner LIDAR di Velodyne sono stati aggiunti nell’aggiornamento del 2017. 3D e utilizzato per ulteriori informazioni sulla posizione. Veicoli: le apparecchiature di registrazione dei dati sono solitamente montate sul tetto di un’auto.

Stonehenge e altri siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Nel 2010 un sistema basato sulla motoslitta ha catturato i siti delle Olimpiadi invernali 2010. Uno zaino da viaggio portatile Google Trekker viene utilizzato su terreni all’aperto. Ad esempio, i sei percorsi principali su Snowdon sono stati mappati da Google Trekker nel 2015.