Andare per le Gerusalemme d’Italia PDF

Ma non fu mai antisemita Hannah Arendt e Gideon Hausner, andare per le Gerusalemme d’Italia PDF generale al processo contro Eichmann, elogiarono il comportamento del nostro Paese. Oggi è il Giorno della Memoria anche se da dieci giorni se ne parla ampiamente sui giornali e in tv.


Författare: Franco Cardini.

Gerusalemme è dappertutto. Una presenza di cui l’Italia è investita per intero, grazie a un dialogo intessuto da secoli che trova espressione in ogni rigo della sua storia, in ogni pietra delle sue città. Una volta divenuti inaccessibili i Luoghi Santi, lembi di Terra Santa vennero infatti ricreati nel nostro paese. E intraprendere il cammino penitenziale attraverso santuari come il Sacro Monte di Varallo, il complesso delle Sette Chiese a Bologna, il Santo Volto di Lucca, San Vivaldo, Acquapendente nel Senese, il Santo Sepolcro di Brindisi significa ritrovarne le memorie e rivivere le emozioni di quel primitivo pellegrinaggio. Archeologa «ante litteram», nel 326 l’ottantenne imperatrice Elena partì alla volta della Terra Santa per riscoprire i Luoghi Santi nascosti e profanati. Individuò un sepolcro scavato nella roccia, una collina e una grotta. Tre elementi che ritornano costantemente nelle varie Gerusalemme «succedanee» disseminate lungo la penisola sotto forma di santuari.

Non ha torto Elena Loewenthal, studiosa di cultura ebraica, a scrivere un libretto Contro il giorno della memoria e a proporre un intenso silenzio più che una così retorica esibizione a settant’anni dalla Shoah. I nazisti, aggiunge la Arendt, sapevano bene che il loro movimento aveva più cose in comune con il comunismo di tipo staliniano che col fascismo italiano e Mussolini, dal canto suo, non aveva molta fiducia nella Germania né molta ammirazione per Hitler. L’Italia fascista, secondo la studiosa ebrea, adottò nei confronti dei rastrellamenti un sistematico boicottaggio. Italia di Mussolini ha le stesse colpe della Germania Nazista di Hitler non siate ipocriti e mistificatori.