Analisi caratteriale pratica PDF

Caro Adolfo, una mia amica ha subito la scorsa settimana una quadrantectomia con l’asportazione delle ghiandole ascellari. Mi ha scritto che settimana prossima le toglieranno i punti e l’oncologa le prescriverà una terapia ormonale. Tutto benemi preoccupa un po’ la futura terapia: ho letto le spiegazioni degli ormoni e mi vengono i brividi”. Le prospettive riferite alla tua amica analisi caratteriale pratica PDF i cliché consueti.


Författare: Francesco P. Rosapepe.

Tale tipo di analisi valuta le caratteristiche caratteriali delle persone che influiscono più marcatamente sulla loro vita quotidiana. Essa fa in modo che esse possano prendere coscienza dei loro limiti e delle loro debolezze e possano cercare di gestirle per migliorarsi e non permettere che gli rovinino la vita, creandogli dello stress ingestibile.

Occorrerebbe rivolgersi al Mdb, che nelle patologie mammarie prevede anche il ricorso ad inibitori dell’aromatasi. Ma questa é una scelta che spetta unicamente all’interessata, per cui il nostro compito, come sempre, deve  limitarsi a fornire corrette informazioni. Rispondo alle mail ricevute ed al commento del Sig. Ringrazio come prima cosa quanti hanno voluto manifestare solidarietà a noi e riprovazione per le non certo nuove espressioni ingiuriose e mistificatorie. Se l’articolo accennato suscita indignazione, il vero “fuoco”, non colto da alcuni, è il libro che esso recensisce, nel quale viene mescolato sacro e profano ed il Mdb è paragonato a vicende ed a casi imparagonabili. Meglio dunque evitare mail di protesta, che dovrebbero casomai venire rivolte al “colpevole” principale: l’autore del libro e l’editore, che non possono essere inconsapevoli del fatto la legge punisce la diffamazione, con specifica aggravante se a mezzo stampa.

Concentrare la propria indignazione nei confronti del giornalista è quindi improprio. Può capitare di rimanere travolti dall’indignazione e non cogliere   che il vero “reo” è un libro, non un articolo. Esistono il codice penale e quello civile, per cui l’unica risposta che ha senso è procedere legalmente tramite professionisti seri e determinati. Ed è quanto ci accingiamo a fare. Pare ormai certo che la sede dell’EMA sarà ad Amsterdam e che la candidatura di Milano sia caduta. Non abbiamo evitato un grosso guaio?

Se determinate funzioni di alta responsabilità fossero affidate a persone oneste, competenti e trepide per il bene della collettività, sarebbe positivo per il nostro paese ospitare questo organismo. Poichè ci sembra, purtroppo, che la situazione sia molto diversa, non ci sentiamo di darle torto. Nella speranza di non approfittare della vostra disponibilità sono a richiedere  un vostro parere sulla efficacia della curcuma nel tumore al seno dal momento che accedendo a Pubmed ho  ritrovato svariati  lavori che ne esaltano le proprietà. La nostra capacità di giudizio é inevitabilmente limitata, ma abbiamo avuto contatti con studiosi seri che ritengono possa avere una qualche blanda azione nel caso richiamato. L’importante é non sopravvalutarne l’efficacia, ma considerarla sostanza priva di collateralità, di impatto incerto, assai modesto, sicuramente inutile in un contesto Mdb, ma che si può assumere. Non vi voglio mettere in imbarazzo ma questa é troppo grossa. Non so chi di una certa parte ha detto sul movimento 5stelle:”non vogliono i vaccini, non sono di sinistra”.

Non sapevo che pure i vaccini avessero un colore politico! Questa ci giunge davvero nuova, anche se nuova non é. Ricordiamo – a proposito di congenite tare mentali – quando 20 anni fa la somatostatina era “di destra” e la chemioterapia “di sinistra”. Più cervello e moralità si rattrappiscono, più si tende a ideologizzare ogni cosa. Vorrei sapere se questo farmaco può essere assunto in concomitanza con la terapia preventiva.

Lo schema preventivo Mdb può unicamente giovare nelle sindromi depressive. Carissimo Adolfo ma se la soluzione salina non si troverà più come si fa a diluire la somatostatina? La cosa un po’ mi preoccupa. Per fortuna la cosa riguarda solo gli USA. Questo risultato umiliante sta a dire che sta sullo stomaco alla gente. Poi non c’era modo più chiaro di fare sapere a tutti chi appoggiano i capitalisti del farmaco. Ma come, non erano contro il capitalismo.

Non sono le singole persone a contare, specie se facilmente fungibili. Quel che importa sono i fatti, in certi casi tanto chiari da non esigere spiegazioni. La speranza é che la collettività comprenda e si regoli di conseguenza, come in parte sembrerebbe abbia fatto. That means patients and hospitals are vulnerable, not only to the pricing power and sales tactics of for-profit companies, but also to future shortages caused by natural disasters, biological warfare and cyber attack, he says. One option would be to regulate products such as saline as though they were utilities rather than drugs, which would give authorities more of a say on where they are made and how much they cost.

Si sa che i primi 2 anni sono quelli più a rischio di recidiva. Superati questi 2 anni mi chiedo: quanto sarebbe sconsigliato interrompere la terapia? So che consigliate di farla a vita, ma vorrei sapere se  la Di Bella ha effetti a lungo termine oppure non appena la si interrompe gli effetti benefici svaniscono. La seconda informazione che vorrei avere è, ammettendo che un medico di base sia disposto a prescrivere questi farmaci, la sua prescrizione può essere utilizzata o deve per forza essere accreditato dalla fondazione? E’ opinabile parlare di terapia preventiva dopo un’insorgenza neoplastica.

Meglio definire la cura come terapia di consolidamento. Nessuno può garantire assenza di recidive sospendendo l’assunzione dei farmaci prescritti, ancor più di fronte alla mina vagante della chemio fatta, i cui effetti negativi rientrano solo dopo parecchi anni. Si agisce sempre con prudenza, alleggerendo lo schema gradualmente, studiando a fondo i periodici esami di controllo, e attendendo un congruo periodo di costanza di remissione prima di intervenire con nuovi decrementi. Gli effetti benefici non spariscono, ma occorre ricordare sempre che ogni processo neoplastico investe tutto l’organismo, interessando squilibri e anomalie dei quali é assai difficile o impossibile accertare l’avvenuta sistemazione.